Politica

Anello: “Il Cip va sostenuto anche attraverso i fondi destinati al sociale”

“Da ex assessore comunale allo sport ho avuto modo di vedere e toccare con mano quanto sia importante il lavoro svolto dal comitato paralimpico"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Non sono passate inosservate le parole del presidente regionale del Comitato Italiano Paralimpico, Nicola Mazarese, che ha richiesto un maggiore sforzo economico da parte delle istituzioni per la sopravvivenza del comitato stesso.

“Da ex assessore comunale allo sport ho avuto modo di vedere e toccare con mano quanto sia importante il lavoro svolto dal CIP, un ente che non solo organizza attività sportiva per i disabili, ma che migliora attraverso lo sport la qualità della vita di queste persone". Lo dice attraverso una nota Alessandro Anello.

È importante aiutare il CIP attraverso fondi che non provengano solo dal mondo dello sport - prosegue - che peraltro è già quasi del tutto privo di sovvenzionamenti, ma anche da quelli destinati al sociale. Il mondo sportivo deve, invece, impegnarsi ad adeguare le infrastrutture con l’abbattimento delle barriere architettoniche. Un processo - conclude -  che ho portato avanti durante il mio mandato e che deve proseguire nella futura amministrazione”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anello: “Il Cip va sostenuto anche attraverso i fondi destinati al sociale”

PalermoToday è in caricamento