La musica dal vivo che arriva da casa, jam session della Treephase band al Barlume

Martedì 8 gennaio 2019 primo appuntamento della stagione con le Jam Session del Barlume, le serate dove portare lo strumento da casa e unirsi alla Treephase band ormai presente ogni martedì. Invito aperto a musicisti, cantanti e amanti della buona musica. La Treephase band, capitanata da Paul Di Maria (voce e chitarra), è formata da: Werther Bottino (chitarra e cori), Antonio Amato (batteria) e Chris Bottino (basso elettrico). Nata nel dicembre 2009, è costantemente in giro per la Sicilia e propone un'escursione in musica dagli anni '70 ad oggi, spaziando tra le cover delle hits di artisti che hanno influenzato intere generazioni tra pop,rock,blues,reggae,dance e soul. Fortemente legata al cantautorato italiano, potrete ascoltare brani di Lucio Dalla, Rino Gaetano, Lucio Battisti, Vasco Rossi, Ligabue, Negramaro, The Giornalisti, Guns'n'Roses, Doors, Pink Floyd, Police, e tanti, tanti altri. Il programma della serata (8 gennaio) prevede la possibilità di gustare l'apericena servito a partire dalle 20:30, nei diversi menù proposti tra carne - pesce - vegetariano - tagliere di salumi e formaggi. Alle 22:30 occhi puntati sul palco del Barlume: a rompere il ghiaccio della Jam session live sarà la Treephase band stavolta contaminata dal repertorio di un ospite speciale: Joe Purple, cantante e chitarrista della cover band di pop italiano Italian Job e dell'ormai affermato duo comic-rock Purple & Landolina. Seguirà allo spettacolo dal vivo, il dj set di Massimo Cinquemani che concluderà la serata.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Al halisah, i luoghi della Kalsa: alla scoperta del quartiere più antico di Palermo

    • 14 giugno 2020
    • Porta dei Greci
  • Sulle orme dei Florio, il tour letterario ispirato al romanzo "I Leoni di Sicilia" di Stefania Auci

    • 13 giugno 2020
    • Teatro Massimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento