Mostre, spettacoli e incontri in città: parte "Palermo. Autunno di Cultura"

Nei mesi di ottobre, novembre e dicembre in città prende vita la manifestazione "Palermo. Autunno di Cultura", organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo.

Spettacoli teatrali, mostre d’arte, incontri letterari, concerti di musica, danza e performance stanno già animando e continueranno ad animare l’autunno palermitano e i luoghi più suggestivi della città. Il programma degli appuntamenti è molto articolato e vede la partecipazione di numerosi artisti locali, nazionali e internazionali.

Al padiglione di arte contemporanea ZAC è in corso la mostra “Cuba. Tatuare la storia” in collaborazione con il PAC di Milano, una collettiva degli artisti cubani più significativi dell’ultimo cinquantennio che ha ospitato all’inaugurazione la toccante performance di Carlos Martiel. La mostra resterà aperta sino al 31 dicembre di quest’anno. Sempre ai Cantieri Culturali della Zisa diverse le manifestazioni in programma che animeranno settimanalmente il cinema De Seta, l’Institut Francais di Palermo, il Goethe Centre di Palermo, le Botteghe, la sala Perriera e gli spazi dell’Accademia di Belle Arti e del Centro di Cinematografia. Il 13 ottobre aprirà ai Cantieri della Zisa il nuovo padiglione della città di Düsseldorf con l’inaugurazione della “Künstlerhaus Palermo-Düsseldorf” che arricchisce il numero di realtà culturali presenti nel complesso e che anticipa l’imminente apertura di altri cinque padiglioni dedicati ad altre nuove forme progettuali.

Per gli amanti del cinema “EfeboIncontri38” si svolgerà nel contesto del Premio Internazionale Efebo d’Oro 2016 “Andare oltre”, organizzato da ACSI con la regia di Sandro Dieli che, in un susseguirsi di incontri finalizzati alla raccolta di “storie di vita” da inserire in un cortometraggio incentrato sul mondo della danza, porrà l’attenzione al pregio artistico e culturale della nostra città. Numerosi anche gli eventi letterari con il Festival delle Letterature Migranti. Promosso dall’Assessorato alla Cultura e curato dall’associazione Festival delle Letterature Migranti, apre i battenti a questa seconda e ricchissima edizione che tra il 12 ed il 16 ottobre accoglierà centinaia di scrittori e artisti, con incontri, dibattiti mostre, cinema e spettacoli in decine di luoghi della città. E ancora la “XX Settimana di Studi Danteschi” che si terrà presso l’auditorium SS. Salvatore dal 17 al 21 Ottobre. La GAM Galleria di Arte Moderna ospita, invece, dal 15 ottobre al 19 febbraio la mostra “ICONS” del fotografo Steve McCurry divenuto noto nel mondo per la celebre foto, pubblicata su National Geographic, che ritrae una ragazza Afgana dallo sguardo intensissimo. Mentre, sempre alla GAM, nei locali del living lab, promossa dal Goethe-Institut Palermo, verrà inaugurata il 12 ottobre la mostra “Project #Refugeecameras” all’interno del programma del Festival delle Letterature Migranti.

A Palazzo Ziino, nell’ambito delle vie dei Tesori dal 12 ottobre sarà ospitata una mostra della collezione del “Museo delle Trame del Mediterraneo”, curata dalla Fondazione Orestiadi di Gibellina. E’ in corso “Le Vie dei Tesori”, la manifestazione che anima l’intero centro storico nei fine settimana di ottobre aprendo ai cittadini e ai turisti centinaia di monumenti ed edifici storici di pregio e trasformando la città in un grande e festoso museo diffuso. Quest’anno la manifestazione è arricchita da una sezione dedicata ai bambini, con giochi e visite tematiche dal titolo “Le vie dei tesori Kids”.

Ma le novità non terminano qua. Sono previste diverse manifestazioni per gli amanti del teatro come l’iniziativa “Domani non vengo-Incursioni Teatrali in strada”, organizzato dal Teatro Atlante, che vedrà protagonisti trampolieri, giocolieri, musicisti e cantastorie in un percorso teatrale itinerante che guiderà gli spettatori in diverse tappe per concludersi nella Chiesa di San Mattia ai Crociferi e ancora lo spettacolo teatrale “80 voglia d’avanspettacolo” in memoria di Gustavo Scirè, recentemente scomparso e tra gli attori più amati e popolari a Palermo. Artisti siciliani sono presenti, inoltre, nell’evento “Sicilia Bedda: semu a mari” di Agave Spettacoli e due protagonisti indiscussi della letteratura e del teatro siciliano come Pirandello e Sciascia prendono vita, inoltre, nell’evento “La seria, la civile e la pazza” dell’Associazione culturale Cammelli, spettacolo che attraverso la lettura di scritti e testi teatrali, racconta il grande mistero della Sicilia, terra affascinante e piena di contraddizioni.

Suscitano anche grande interesse gli eventi che si svolgeranno lungo il percorso “Arabo-Normanno” che apre ufficialmente i battenti con una cerimonia di apposizione delle targhe e diversi eventi in programma dal 26 al 30 ottobre. E, poi, lungo il Cassaro per “Una Notte a Palermo, la città di carta” dell’Associazione Scena Dinamica che racconterà la città attraverso partiture di voci, suoni e immagini e con “Una notte a Palermo, la musica balconica”, dell’Associazione Kangaroo, che continua il racconto attraverso installazioni artistiche animate e musicali sui balconi dei palazzi. La musica farà da padrona coinvolgendo gli spettatori in diversi luoghi come Palazzo Ajutamicristo con l’evento “Serate musicali a Palazzo”, organizzato dall’Associazione Germogli d’arte, che vedrà la realizzazione di tre concerti di musica varia jazz, classica e leggera, e poi il “Sicily Folk Festival” presso la chiesa di San Mattia ai Crociferi, dove un susseguirsi di concerti della tradizione siciliana e napoletana e serenate dai balconi terranno con il fiato sospeso chiunque ne verrà coinvolto.

Dal 21 al 23 ottobre, il popolare quartiere di Ballarò, diventerà un palcoscenico interamente dedicato agli artisti di strada, con la prima edizione del “Ballarò Buskers” festival, mentre prosegue il progetto “Ballarò Tales”, curato da Moltivolti, che attraverso le storie di Ballarò, raccontate e raccolte dai suoi abitanti, i bambini e i mercatari, realizzerà opere di street art a cura del pittore Igor Scalisi Palminteri. Nelle borgate di mare della costa occidentale partirà il Festival delle tradizioni popolari con tre appuntamenti: il progetto “Asso, Cavallo e Re”, dove Sara Cappello racconterà Palermo, il mare e le tradizioni delle borgate ispirata dal Pitrè. E poi “Luntanu”, un racconto musico-teatrale di Serena Lao che narra la Palermo del dopoguerra vista e vissuta dai personaggi di Ballarò. Infine, l’Associazione artistico culturale “Il Cantastorie” di Alfredo e Letizia Anelli che propongono lo spettacolo “Marinaresca” nella borgata marinara di Sferracavallo, volto a valorizzare il tema del patrimonio culturale della Sicilia e il suo mare, crocevia di culture ed etnie. Nella spettacolare cornice di Mondello, poi, la GN Events propone “A Mondello l’Estate continua” due giorni di animazione turistica e culturale con concerti e spettacoli di cabaret, artisti di strada, mascotte e street bands.

Infine, il “Festival di Morgana” organizzato dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari, museo delle marionette Antonio Pasqualino che quest’anno, nel centenario del Pitrè, prevede un ricchissimo calendario di eventi e incontri.

Il calendario completo in allegato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Bam, Biennale Arcipelago Mediterraneo: a Palermo il festival dedicato ai popoli del mare

    • dal 6 novembre al 8 dicembre 2019
    • luoghi all'interno del calendario

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Tutto un mondo oltre lo schermo della tv, Paolo Bonolis presenta il suo libro a Palermo

    • solo oggi
    • 11 novembre 2019
    • Cinema Rouge et Noir
  • Teatro Al Massimo, la Miracle Queen tribute band in concerto con la polifonia cori e archi

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Al Masimo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento