“Mediedilizia”, il collegio dei geometri di Palermo incontra la gente alla Fiera del Mediterraneo

Il presidente Carmelo Garofalo: “ Una bella opportunità per illustrare gli aspetti più innovativi del nostro lavoro”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Un’occasione importante per incontrare la gente e illustrare alla collettività gli aspetti più tecnologici e innovativi della professione, congiuntamente a quelli più tradizionali che, nel tempo, hanno conferito al geometra il ruolo di tecnico della famiglia”: con queste parole, Carmelo Garofalo, presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo, commenta gli esiti di “Mediedilizia”, la kermesse dedicata al mondo delle costruzioni attualmente in corso negli spazi della Fiera del Mediterraneo dove, fino a domenica 24 novembre, uno stand della categoria sarà allestito presso il Padiglione 20. “L’idea di un salone sull’edilizia civile e industriale in una città, come Palermo, dove il settore ha da sempre rappresentato una delle principali voci dell’economia – afferma il presidente – si rivela vincente e offre ai professionisti tecnici una passerella che, per quanto ci riguarda, si sta rivelando un’ottima opportunità per illustrare le mille evoluzioni che, nel tempo, la figura del geometra, nata nell’antico Egitto, ha attraversato: la Fiera ricade, tra l’altro, in un momento di celebrazioni perché i geometri di tutta Italia festeggiano, nel 2019, il novantesimo anno di nascita della professione, regolamentata dal Regio Decreto 274 nel 1929”.

“Misurare il territorio – afferma – da sempre rappresenta la nostra specificità: lo facevamo novanta anni addietro da agrimensori, lo facciamo oggi come soggetti tecnici altamente specializzati, avvalendoci di strumenti integrati e all’avanguardia e mettendo a disposizione della società la nostra esperienza e la nostra professionalità”. Un ruolo pienamente riconosciuto anche dall’ANCI, che assegna ai geometri, in tutto il Paese, una posizione di assoluto rilievo nello sviluppo dello spazio urbano, anche in relazione all’evoluzione del digitale che ha consentito alla categoria di operare in prima linea sul versante della salvaguardia ambientale. Nozioni che, attraverso brochure e materiale divulgativo, sono state illustrate alla collettività proprio in occasione della Fiera, che vede i geometri impegnati anche a presentare i loro servizi alla gente. Nel corso dell’evento, inoltre, è stato distribuito un questionario rivolto principalmente alle famiglie e ai ragazzi in procinto di scegliere il percorso di studi da seguire dopo la scuola dell’obbligo.

Torna su
PalermoToday è in caricamento