Confesercenti, nasce "Immagine e Benessere"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' un settore che coinvolge in Italia 180 mila imprese e oltre novemila a livello regionale: adesso troverà in Confesercenti un vero e proprio punto di riferimento. E' quello dello stile e del "wellness", rappresentato dalla nuova categoria "Immagine e Benessere" che include acconciatori, make up artist, passando per gli specialisti dell'estetica e dei servizi per il benessere della persona. All'assemblea che si è tenuta a Roma nei locali della direzione nazionale di Confesercenti e che ha eletto come presidente Sebastiano Liso, hanno partecipato i palermitani Nunzio Reina, Antonino Oneto, Francesco Cospolici e l'agrigentino Alfonso Vassallo, rappresentanti di Assoacconciatori Sicilia, che da oggi entra a far parte del coordinamento nazionale della nuova categoria. Presente anche il direttore di Confesercenti Sicilia, Michele Sorbera.

L'assemblea è stata un'occasione per fare il punto sulle criticità del settore e valutare nuovi obiettivi e prospettive. "La nostra regione non poteva mancare ad un evento così importante per un settore economico fondamentale - dice Nunzio Reina, responsabile dell'Area Produzione di Confesercenti Sicilia -. Per noi la priorità è tutelare gli interessi della categoria e risolvere i problemi, non ottenere incarichi. Vogliamo lavorare, dare spazio alle risorse del settore sia a livello provinciale che regionale e, naturalmente nazionale". In Sicilia, nel dettaglio, le imprese che lavorano nel settore dell'estetica e del benessere sono 9.036, un dato che emerge dalle ultime rilevazioni della Camera di Commercio di Palermo ed Enna: "Professionisti ai quali la nuova categoria di Confesercenti si rivolge - sottolinea Reina -. Il nostro lavoro, con l'avvio della costituzione di Assoacconciatori, apre le porte a tutte le imprese dell'Isola che potranno trovare nella nostra associazione un interlocutore attento alle loro esigenze".

Torna su
PalermoToday è in caricamento