Cinisi, via alla turnazione domenicale dei panifici

Si comincia il 17 febbraio. Ecco il calendario completo delle aperture

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Via alla turnazione domenicale dei panifici di Cinisi. Si comincia il 17 febbraio. La decisione è scattata dopo un paio di incontri tra i titolari, organizzati grazie alla mediazione del Comitato attività commerciali, artigiane e professionali. "Siamo riusciti in una grande impresa - dichiarano alcuni titolari dei panifici - quella innanzitutto di sederci dopo tanto tempo attorno a un tavolo e decidere di regolamentare le domeniche, anticipando alcuni indirizzi di politica nazionale. Ma vorremmo anche andare oltre, dare risalto all'antica arte del pane, gratificare il lavoro, pensare a delle iniziative a tema, a delle manifestazioni, che possano dare valore e futuro a tante antiche tradizioni e mestieri come questo. Chiediamo quindi l'aiuto di tutti".

Il Comitato ha realizzato e fatto distribuire in queste ore delle locandine cartacee con il calendario delle aperture dei panifici. "Siamo lieti - afferma il segretario del comitato, Giuseppe Bonura - di presentare a tutta la cittadinanza di Cinisi il calendario delle turnazioni domenicali dei panifici. Ed è solo l'inizio di un grande percorso fatto di dialogo e progetti condivisi. Vogliamo ringraziare tutti, in particolar modo la ditta Arti Grafiche di Luigi Abbate per il continuo supporto e la sponsorizzazione delle nostre iniziative. Questa certamente è una grande opportunità e non va sprecata! Uniti si vince!" .

"Grazie a tutto il direttivo, ai soci, ai titolari dei panifici che - aggiunge il presidente del Comitato, Salvatore Maniaci - con grande senso di responsabilità si sono confrontati ed hanno trovato un accordo. Ad oggi possiamo dire che il nostro motto trova la sua massima applicazione: ascolto, tutela, promozione. Si parte già dalla prossima domenica, dal 17 febbraio, invitiamo tutti a darne massima diffusione". 

Torna su
PalermoToday è in caricamento