Palermo retrocesso e sindaci in campo, Mastella: "Orlando non argomenta ma minaccia"

Il primo cittadino di Benevento (ai playoff per la serie A), Clemente Mastella, critica la presa di posizione del collega Leoluca Orlando che ha più volte difeso i rosa, costretti alla serie C per un presunto illecito amministrativo da parte del club

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella,

Calcio e politica sempre più vicini. La vicenda del Palermo, retrocesso in serie C per un presunto illecito amministrativo da parte del club rosanero, anima anche il dibattito tra sindaci. In un post su Facebook il primo cittadino di Benevento, Clemente Mastella, critica la presa di posizione del collega Leoluca Orlando che ha più volte difeso i rosa. 

"Il collega sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per difendere le ragioni contro la retrocessione della squadra della sua città - si legge nel post - non argomenta ma minaccia. Io credo che i playoff debbano andare avanti, come è giusto che sia, e bisogna rispettare il responso della giustizia sportiva. Non è la prima volta che capitano infortuni economici societari. Stavolta, e mi dispiace, è toccato al Palermo. Quanto, però, alla voce grossa di Orlando, proprio non è accettabile".

Mastella prende le difese della squadra giallorossa che è in piena corsa per la promozione in serie A dovendo disputare i playoff. Ha infatti terminato il campionato al quarto posto, ma in virtù della retrocessione dei rosa è salita al terzo.

mastella-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento