Orlando, Salvini e la carta d'identità elettronica: "Viene da ridere, cosa è successo 20 anni fa?"

Il consigliere Alessandro Anello commenta la lite tra il sindaco e il ministro dell'Interno: "So con certezza che il problema riguarda i ritardi del Comune"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"L'ultima querelle tra Salvini e Orlando ha assunto contorni grotteschi". E' quanto dichiara Alessandro Anello, capogruppo di Per Palermo con Fabrizio in Consiglio comunale, che spiega: "Il ministro Salvini ha dichiarato che Palermo è l’unico capoluogo a non avere ancora la carta d’identità elettronica e il Sindaco Orlando per giustificare questa mancanza, ha replicato con parole criptiche, facendo riferimento, manco a dirlo, a qualcosa accaduta nel 2001 e nel 2011".

Salvini contro Orlando: "Palermo ancora senza carta d'identità elettronica"

"A me è venuto da ridere - dice Anello - perché so con certezza che il problema riguarda i ritardi dell’amministrazione Orlando per il passaggio alla nuova Anagrafe e alla nuova piattaforma elettronica, ma Orlando non ci lasci con questo mistero irrisolto: ci dica per favore che cosa è successo quasi venti anni fa che gli ha impedito di dotare oggi la nostra città della carta d’identità elettronica".

Torna su
PalermoToday è in caricamento