Asilo abbattuto in via XXVII maggio, Caracausi (Idv): "Una liberazione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Questa mattina, nel quartiere Sperone, è stato dato il via alla demolizione dell’asilo nido di via XXVII maggio, realizzato oltre 30 anni fa e mai completato. Da anni i cittadini chiedevano la riqualificazione dell’area con l’intento di riconsegnarla agli abitanti e ai bambini della vicina scuola Randazzo: oggi questa richiesta, inevasa per troppi anni, diventa realtà e nell’area, grazie alle maestranze del Coime, dovrebbe nascere un giardino con parco giochi. È stata una grande festa e una liberazione e il merito va sicuramente alle nuove generazioni e agli insegnanti che, da anni, chiedono spazi liberi e l’abbattimento di questo rudere, meta di spacciatori e avventurieri”. Lo dice Paolo Caracausi, consigliere comunale di Palermo del Mov139 in quota Idv.

Torna su
PalermoToday è in caricamento