Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

In manette anche due uomini che avrebbero avuto rapporti sessuali con la bambina. I fatti si sarebbero svolti a Trappeto nel 2017. A confermare quanto accaduto è stata la stessa vittima, dopo una denuncia presentata da un testimone

Facevano prostituire la figlia di nove anni. Con l'accusa di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile sono stati arrestati dai carabinieri il padre e la madre della piccola vittima. Secondo le indagini i genitori della piccola avrebbero fatto prostituire la bimba in cambio di denaro. In manette anche due uomini che avrebbero avuto rapporti sessuali con la bambina.

I fatti risalgono all’estate del 2017 quando, a Trappeto, i carabinieri notarono un’autovettura appartata su una strada sterrata adiacente un terreno agricolo, con a bordo un anziano uomo in compagnia di una bambina. Le indagini svolte dai militari - spiegano i carabinieri - hanno consentito di rilevare elementi probatori utili a documentare che, in più occasioni ed in tempi diversi, due persone avevano compiuto atti e rapporti sessuali con la bambina dietro pagamento in denaro". Si tratta di un bracciante agricolo 61enne residente a Trappeto e un pensionato 78enne residente a Balestrate (i nomi degli arrestati non sono stati forniti per tutelare l'identità della vittima ndr).

Il racconto shock della bambina: "Non mi piaceva fare quelle cose..."

Dalle indagini è emerso che anche la madre organizzava gli incontri a pagamento. Incontri che alcune volte avvenivano nell'abitazione dei genitori della bambina. "La donna incassava modeste somme di denaro - spiegano i carabinieri - tra i 5 ed i 25 euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A confermare quanto accaduto è stata la stessa vittima sentita con l'aiuto di psicologi. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Partinico. Per i quattro indagati il gip ha disposto i domiciliari in attesa del processo. "In alcune circostanze - dicono i carabinieri - è stata la stessa donna a partecipare ai rapporti sessuali in presenza della bambina. Anche il padre è stato sottoposto agli arresti domiciliari poiché, essendo a conoscenza degli abusi, non è intervenuto direttamente, pur avendo l’obbligo giuridico di farlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Mercatini, spiagge e pulizia delle strade: ecco il lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza

Torna su
PalermoToday è in caricamento