Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

In manette anche due uomini che avrebbero avuto rapporti sessuali con la bambina. I fatti si sarebbero svolti a Trappeto nel 2017. A confermare quanto accaduto è stata la stessa vittima, dopo una denuncia presentata da un testimone

Facevano prostituire la figlia di nove anni. Con l'accusa di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile sono stati arrestati dai carabinieri il padre e la madre della piccola vittima. Secondo le indagini i genitori della piccola avrebbero fatto prostituire la bimba in cambio di denaro. In manette anche due uomini che avrebbero avuto rapporti sessuali con la bambina.

I fatti risalgono all’estate del 2017 quando, a Trappeto, i carabinieri notarono un’autovettura appartata su una strada sterrata adiacente un terreno agricolo, con a bordo un anziano uomo in compagnia di una bambina. Le indagini svolte dai militari - spiegano i carabinieri - hanno consentito di rilevare elementi probatori utili a documentare che, in più occasioni ed in tempi diversi, due persone avevano compiuto atti e rapporti sessuali con la bambina dietro pagamento in denaro". Si tratta di un bracciante agricolo 61enne residente a Trappeto e un pensionato 78enne residente a Balestrate (i nomi degli arrestati non sono stati forniti per tutelare l'identità della vittima ndr).

Il racconto shock della bambina: "Non mi piaceva fare quelle cose..."

Dalle indagini è emerso che anche la madre organizzava gli incontri a pagamento. Incontri che alcune volte avvenivano nell'abitazione dei genitori della bambina. "La donna incassava modeste somme di denaro - spiegano i carabinieri - tra i 5 ed i 25 euro".

A confermare quanto accaduto è stata la stessa vittima sentita con l'aiuto di psicologi. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della compagnia di Partinico. Per i quattro indagati il gip ha disposto i domiciliari in attesa del processo. "In alcune circostanze - dicono i carabinieri - è stata la stessa donna a partecipare ai rapporti sessuali in presenza della bambina. Anche il padre è stato sottoposto agli arresti domiciliari poiché, essendo a conoscenza degli abusi, non è intervenuto direttamente, pur avendo l’obbligo giuridico di farlo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento