Amianto killer, condannati per omicidio colposo tre ex dirigenti Fincantieri

Il verdetto è stato emesso dal giudice monocratico Fabrizio La Cascia. Gli imputati non "avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni dell'amianto provocando la morte di cinque operai"

Non avrebbero adottato le cautele previste dalla legge per le lavorazioni dell'amianto provocando la morte di cinque operai.Amianto killer, condannati tre ex dirigenti Fincantieri Tre ex dirigenti dello stabilimento Fincantieri sono stati condannati a sei anni ciascuno per omicidio colposo. Il verdetto è stato emesso dal giudice monocratico Fabrizio La Cascia.

Luciano Lemetti, Antonino Cipponeri e Giuseppe Cortesi sono invece stati assolti per prescrizione del reato, per le contestazioni relative alle lesioni colpose. Ai familiari delle vittime, decedute per asbestosi e mesotelioma pleurico, è stata riconosciuta una provvisionale di 400mila euro, mente all'Inail di 800mila. E' il terzo processo che si celebra a Palermo per i morti alla Fincantieri di Palermo. Tra le parti civili anche la Fiom, assistita dall'avvocato Fabio Lanfranca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento