Lavoratori Asu pronti a protestare: "Per la stabilizzazione manca la volontà politica"

A parlare sono i segretari regionali dell’Ale Ugl Sicilia Vito Sardo e Mario Mingrino che chiedono di approvare il provvedimento all’Ars: "Da più di 20 anni svolgono mansioni fondamentali per l’erogazione di servizi pubblici essenziali ai cittadini"

“Per la stabilizzazione dei 5 mila Asu non servono risorse in più, ma la storicizzazione della spesa. Approvare il provvedimento per le forze politiche all’Ars, quindi, è solo una questione di volontà. Invitiamo i lavoratori gli amministratori locali e i dirigenti degli enti utilizzatori a fare pressione sul governo regionale e sulla deputazione”. A parlare sono i segretari regionali dell’Ale Ugl Sicilia Vito Sardo e Mario Mingrino che annunciano anche di essere pronti a protestare in ogni modo, dallo sciopero alle manifestazioni ai sit-in, per raggiungere l’obiettivo.

“A partire da domani – concludono i sindacalisti – manifesteremo la rabbia dei lavoratori nei confronti del governo regionale, nella persona dell'assessore Scavone, per lo stato a cui sono costretti per mera volontà politica. Da più di 20 anni gli Asu svolgono mansioni fondamentali per l’erogazione ai cittadini di servizi pubblici essenziali, in cambio di indennità che non superano i 600 euro mensili. Una condizione che non siamo più disposti a tollerare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento