Lancia petardi in campo durante partita dell'Italia, arrestato tifoso albanese

A inchiodarlo sono state le immagini del sistema di videosorveglianza dello stadio Barbera. Altri 77 tifosi ospiti sono stati identificati dalla Digos: le loro posizioni sono adesso al vaglio degli investigatori

Italia-Albania, lancio di petardi e fumogeni dal settore ospite - foto Ansa

Dopo i disordini, le manette. Un tifoso albanese è stato arrestato dalla polizia: sarebbe stato tra i protagonisti del fitto lancio di petardi in campo avvenuto ieri sera durante Italia-Albania, al Barbera (partita valevole per le qualificazioni ai mondiali di Russia 2018). L'arresto è scattato nelle scorse ore "per violazione delle norme che disciplinano le manifestazioni sportive".

Il tifoso è stato individuato dal personale della Digos della Questura, grazie alle telecamere del sistema di videosorveglianza del Barbera. Dopo avere analizzato attentamente le immagini, la Digos - con l’ausilio dei Reparti Inquadrati della polizia - ha bloccato, identificato e tratto in arresto il supporter albanese. Identificati altri 77 tifosi ospiti, le cui immagini sono state estrapolate dai sistemi di videosorveglianza: le loro posizioni sono adesso al vaglio degli investigatori per individuare gli altri responsabili del fitto lancio di petardi, che ieri sera ha costretto l'arbitro Vincic a sospendere la partita al 57' (stop di 8 minuti).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sfida era stata segnata da lancio di petardi in campo già nel primo tempo, al rigore che ha portato l'Italia sull'1-0, e lo speaker del Barbera aveva intimato di sospendere. Poi, al 12' della ripresa, i lanci sono proseguiti e il campo è stato invaso dalla nebbia. A quel punto l'arbitro sloveno, ha ordinato alle due squadre di rientare nello spogliatoio fermando la partita. Il capitano dell'Albania - Anzi Agolli - era andato sotto il settore dello stadio Barbera dove erano assiepati i tifosi dell'Albania insieme al ct De Biasi chiedendo loro di sospendere il lancio di petardi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

  • Soccorsa in strada a Ballarò, donna di 30 anni muore prima dell'arrivo in ospedale

Torna su
PalermoToday è in caricamento