menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ciro Immobile esulta dopo il gol -  foto Ansa

Ciro Immobile esulta dopo il gol - foto Ansa

I petardi non fermano l'Italia: a Palermo festa azzurra con De Rossi e Immobile

Corsa al Mondiale 2018, al Barbera piegata l'Albania: decidono i gol del romanista - su rigore al 12' - e del laziale, bravo a insaccare su cross dalla destra di Zappacosta. Tifosi ospiti scatenati, partita sospesa per 8 minuti. Prosegue il testa a testa con la Spagna

L'Italia ha battuto l'Albania per 2-0. Una vittoria fondamentale nella corsa a Russia 2018. Al Barbera decidono i gol di De Rossi su rigore al 12' (con il centrocampista della Roma che spiazza il laziale Strakosha) e di Immobile al 71' con un colpo di testa da posizione ravvicinata ma decentrata, su cross dalla destra di Zappacosta.

Al 57' la partita è stata sospesa per 8 minuti a causa del lancio di petardi e fumogeni in campo da parte di alcuni tifosi. La sfida era stata segnata da lancio di petardi in campo già nel primo tempo, al rigore che ha portato l'Italia sull'1-0, e lo speaker del Barbera aveva intimato di sospendere. Poi, al 12' della ripresa, i lanci sono proseguiti e il campo è stato invaso dalla nebbia. A quel punto l'arbitro Vincic, sloveno, ha ordinato alle due squadre di rientare nello spogliatoio fermando la partita. Molti giocatori sono però rimasti sotto il tunnel che riporta allo spogliatoio. Il capitano dell'Albania - Anzi Agolli - è andato sotto il settore dello stadio Barbera dove erano assiepati i tifosi dell'Albania chiedendo loro di sospendere il lancio di petardi. Con lui, il ct italiano della nazionale albanese, De Biasi. Poi il gioco è ripreso.

Spagna e Italia salgono a quota 13, e in vetta al gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018 prosegue il testa a testa per il primo posto. Tutte e due le nazionali, vittoriose stasera, hanno un solo pareggio - quello dello scontro diretto a Torino, finito 1-1 - ma la nazionale spagnola al momento è avanti per differenza reti: dopo il 4-1 su Israele, sono 19 i gol fatti e solo 2 quelli subiti (+17). L'Italia, col 2-0 sull'Albania, è invece a 13 gol fatti e 4 subiti (+9). Si qualifica direttamente solo la prima, la seconda va allo spareggio

TABELLINO

Reti: nel pt 12' De Rossi (rigore); nel st 26' Immobile. 

ITALIA (4-2-4): Buffon 6, Zappacosta 6.5, Barzagli 6, Bonucci 6.5, De Sciglio 6, Verratti 6.5, De Rossi 7, Candreva 6.5, Immobile 6.5, Belotti 6, Insigne 6.5. (12 Donnarumma, 14 Meret, 3 Romagnoli, 4 Darmian, 5 Rugani, 13 D'Ambrosio, 8 Gagliardini, 18 Parolo, 17 Eder, 20 Petagna, 21 Sansone, 23 Verdi). All.: Ventura 6. 
ALBANIA (4-3-3): Strakosha 7, Hysaj 6, Veseli 5.5, Ajeti 6, Agolli 6, Basha 6 (43' st Latifi sv), Kukeli 5.5, Memushaj 5, Lila 5 (22' st Sadiku sv), Cikalleshi 6.5, Roshi 6 (34' st Grezda sv). (12 Shehi, 23 Hoxha, 3 Alla, 17 Aliji, 14 Hhaka, 19 Balaj, 20 Hyka, 22 Abrashi, 11 Llullaku). All.: De Biasi 6. 
Arbitro: Vincic (Slovenia) 6.5. 
Angoli: 12-3 per l'Italia. Recupero: 1' e 1'. 
Ammoniti: Memushaj per proteste, Agolli, Veseli e Kukeli per gioco falloso. 
Spettatori: 34.000 circa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento