Brancaccio, 4 furti in 30 giorni al centro Padre Nostro

Ignoti hanno portato via parte della recinzione del campo di calcetto. Il presidente della struttura rivolge un provocatorio appello agli autori del gesto, che definisce i "soliti noti"

Quello che resta della rete del campo di calcio

Ancora un furto ai danni del centro Padre Nostro di Brancaccio. Nella notte del 5 aprile ignoti hanno portato via una parte della recinzione che delimita il campo di calcetto. Si tratta del quarto furto in un mese. Già alla fine di marzo erano stati rubati alcuni pali e pezzi della stessa rete.

A denunciare l'episodio è stato ancora una volta Maurizio Artale, presidente del centro fondato da don Pino Puglisi. Il responsabile della struttura ha deciso di lanciare un provocatorio appello a quelli che definisce i "soliti noti". "Vi chiedo - dice Artale - se gentilmente potreste 'rubare' in un'unica azione quanto di vostro interesse, in modo da evitarmi di andare a sporgere regolare denuncia alle forze dell'ordine, sprecando del tempo prezioso che volentieri dedicherei a persone che, alla fine come voi, finiscono in carcere. State sereni perché potrete operare indisturbatamente senza che nessuno vi colga in flagranza di reato. In attesa di un vostro positivo riscontro, vi auguro buon lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento