Coca calabrese venduta tra le bancarelle dei mercatini di Palermo: chieste 11 condanne

Entra nel vivo il processo relativo all'operazione "Lampedusa" che ha portato all'arresto di 9 palermitani. La droga, fornita dai "narcos" della 'ndrangheta, transitava dal Villaggio Santa Rosalia per arrivare fino alla piccola isola delle Pelagie

L'uscita di uno degli arrestati dalla Questura

La droga acquistata dai "narcos" calabresi viaggiava sui furgoni degli ambulanti, da un lato all’altro dell’Isola e solitamente nel cuore della notte. Partivano da Palermo e arrivavano in provincia intorno alle 5 del mattino, spingendosi a volte fino a Siracusa e Agrigento. Un'organizzazione che poteva contare su una nutrita schiera di "pusher" palermitani che smistava la droga che arrivava dalla Calabria in ogni angolo di Sicilia, perfino a Lampedusa. Sono 11 le richieste di condanna fino a 10 anni di carcere nell'ambito del processo scaturito dalla maxi inchiesta chiamato appunto “Lampedusa”, dal nome dell’isola che sarebbe stata la principale “piazza” di spaccio della cocaina calabrese. Adesso il pm della Dda Francesco Gualtieri ha concluso in una sola udienza la requisitoria.

L'uscita degli arrestati dalla Questura

Gli imputati dell’udienza preliminare, davanti al gup Rosario Di Gioia, erano quindici. E ci sono diversi palermitani. Si tratta di: Giuseppe Bronte, 24 anni, di Palermo; Salvatore Bronte, 50 anni, di Palermo; Salvatore Capraro, 30 anni, di Agrigento; Angelo Cardella, 46 anni, di Porto Empedocle; Gianluca Gambino, 22 anni, di Cinisi; Andrea Giambanco, 54 anni, di Carini; Davide Grisafi, 26 anni, di Palermo; Davide Licata, 32 anni, di Racalmuto; Imam Maazani, 21 anni, nata e residente ad Agrigento; Francesco Portanova, 34 anni, di Palermo; Emanuele Rizzo, 33 anni, di Palermo; Gaetano Rizzo, 32 anni, di Palermo; Domenico Stilo, 30 anni, di Melito di Porto salvo (Reggio Calabria), Ivan La Spisa, 32 anni, di Palermo e Calogero Vignera, 36 anni, di Agrigento. Quasi tutti hanno chiesto il giudizio abbreviato e negli scorsi giorni il pm ha proposto la condanna.

Fiumi di Cocaina dalla Calabria, 15 arresti | Articolo

Ecco, nel dettaglio, le richieste: 9 anni per Capraro; 4 anni per Gambino, 7 anni per Giambanco, 6 anni per La Spisa, 7 anni e 4 mesi per Licata, 5 anni e 4 mesi per Maazani, 9 anni per Portanova, 8 anni per Emanuele Rizzo, 10 anni per Gaetano Rizzo, 6 anni per Stilo e 5 anni e 4 mesi per Vignera. L’udienza riprenderà l’8 novembre con le arringhe dei difensori (fra gli altri gli avvocati Salvatore Pennica, Enrico Quattrocchi e Gianfranco Pilato). 

Coca calabrese venduta a Palermo, blitz della polizia | Video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: AgrigentoNotizie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento