Viale Amedeo d'Aosta, donna sul tram senza biglietto: sputi e schiaffi a un controllore

Nuovo episodio di violenza sulla linea 1. Un dipendente Amat è stato soccorso dai sanitari del 118 e portato all'ospedale Buccheri La Ferla. Indagano i carabinieri che hanno acquisito le immagini della videosorveglianza interna

Il tram in viale Amedeo d'Aosta (foto archivio)

Non appena sono stati invitati a scendere dal tram su cui stavano viaggiando senza biglietto lei avrebbe reagito sputando e schiaffeggiando il controllore, mentre il marito non sarebbe neanche intervenuto e si sarebbe limitato a trascinare via la moglie per un braccio. Nuovo episodio di violenza oggi pomeriggio alla fermata Amedeo d’Aosta che si trova nell'omonima via.

E’ accaduto sulla linea 1, non lontano da via Padre Giuseppe Puglisi, dove i sanitari del 118 hanno prestato le prime cure a un dipendente dell’Amat che è stato portato al pronto soccorso del Buccheri la Ferla. Per lui solo un occhio gonfio e l’amarezza per quello che avrebbe dovuto essere un giorno di lavoro come tanti e che invece si è concluso con una tappa in ospedale.

La linea 1 è stata temporaneamente sospesa ma dopo circa mezz’ora il servizio è tornato regolare. In quel frangente sono intervenuti i carabinieri per ascoltare il racconto della vittima dell’aggressione e dei testimoni. Successivamente è stato richiesto all’azienda che si occupa del trasporto pubblico in città di consegnare le immagini delle telecamere a circuito chiuso che potrebbero servire a individuare la coppia.

Risale allo scorso mercoledì l’ultimo episodio di violenza registrato su uno dei convogli del “Genio”. Un altro dipendente Amat è stato colpito da un giovane che si trovava sul tram senza biglietto. Di fronte alla richiesta di scendere dal mezzo il ragazzo lo avrebbe spinto contro la "porta". Arrivati alla fermata la "bussola" si è aperta e i due sono caduti a terra. Appena due giorni prima un caso simile in via Pecori Giraldi.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (33)

  • Sì giudicano gli uomini come esseri singoli non le comunità a cui apoartengono; e il più grosso errore che si commette sempre quando si cerca di dare un giudizio sugli altri. La responsabilità è sempre personale

  • al Signor Onofrio vorrei dire tante cose, ma non le dico nulla. Non si offenda, dare dell'ignorante non è un reato e neanche un offesa, io sono mille volte più ignorante di lei. In quelle zone, degradate, abitano palermitani cone lei o piu di lei. Studi la storia delle periferie, iniziata durante il fascismo e completata con il sacco di Palermo. Non si offenda se le ho dato dell' ignorante, come le ripeto io ignoro un milione di cose che lei conosce meglio di me. Nelle periferie occorrono maestre, assistenti sociali, e tant' altro per tentate un recupero di oltre 70 anni di errori. Per ultimo, non so dove lei abiti, io in zona liberta.

  • Avrà imparato come ci si comporta in società da parenti pregiudicati.

  • Suggerimento? Ogni tram un controllore è un (poliziotto ufficiale)pagato dall azienda ... si risolve ....

    • Ah sì? La genialata del giorno.

  • Per quanto i servizi Amat siano pessimi, e per quanto si possa aver ragione a lamentarsi, questo non è un buon motivo per infrangere la legge. Se usi i loro servizi, scadenti quanto siano, devi pagare il biglietto. La bestia portatela al pascolo chiusa in gabbia in mezzo alle sue simili. Spero si sia ripreso tutto e la signora riceva una bella visita dai carabinieri

  • Finché le bestie circoleranno in mezzo agli uomini e soprattutto gli sarà dato accesso agli stessi servizi degli uomini succederanno sempre cose del genere

  • Gentaglia

  • stavo con pensiero mi chiedevo come mai il Tram non fosse al ordine di cronaca

  • Avatar anonimo di Onofrio
    Onofrio

    E il sindaco Ollando che fa? Questo è grazie a lui che ha voluto fare il tram in quelle zone invece di farcelo per noi onesti purosangue.

    • Che fa? È indaffarato a fare accoglienza e distribuire cittadinanza a cani e porci.

  • Una nobildonna! Prendetela e pubblicate la sua bella faccia. QUANTO DEGRADO.

    • Figurati, sai quanto gliene frega a sta "signora" di fare vedere il suo volto? Magari entrerà e uscirà dai domiciliari come se bevesse acqua!

      • Intanto un po' di gogna mediatica non guasta mai.

  • Una principessa questa signora

    • Un vero concentrato del FANGO !!!

  • bella educazione e senza dignità.non solo dovrebbe stare zitta la signora ma alza pure le mani.sanno bene che non le fanno un cavolo. il marito ha fatto bene a non immischiarsi altrimenti li prendeva anche lui. gentaglia dei ghetti.

  • Avatar anonimo di Stefano
    Stefano

    togliete questa linea asfaltate le strade gentaglia 

  • Togliete la linea 1. Fateli camminare a piedi...

  • solidarietà ai lavoratori AMAT....la signora ha dimostrato quello che è....un incivile maleducata...

  • E hanno il coraggio di chiamarla donna?

  • gli animali selvaggi dovrebbero stare nelle gabbie

  • diamo pene esemplari per questa feccia di persone

  • Siamo abbandonati, questa gente ormai pensa di poter fare ciò che vuole......

  • Avatar anonimo di Pietro
    Pietro

    Ma a sto punto mandate i controllori accompagnati dalle guardie giurate o dai vigili. E' assurdo che delle persone di mezza età che vanno a lavorare pi buscarisi u pane devono essere trattate così. Non dico di rimuovere il servizio, perchè comunque è usato anche da persone oneste, ma il tram in quella zona proprio non se lo meritano

  • E poi dicono... il sesso debole!

  • Giornalista molto colto per chiamare "bussola" la portiera del tram....COMPLIMENTI

    • C'era il virgolettato........

  • Mi sa tanto che questa donna meni anche al marito.

  • Avatar anonimo di klauss
    klauss

    mi chiedo cosa accadra' quando verra fatta la linea che passera' dallo Zen..

  • Vergogna, vergogna, vergogna. Non ci sono altre parole

  • Che schifo

  • donna di elevatissimo livello sociale.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento