Canile pieno, cane muore sotto al sole Le accuse degli animalisti

I volontari hanno presentato una denuncia perché l'animale, dotato di microchip, non sarebbe stato accolto nel canile e perchè all'interno non ci sarebbe stata la macchina per l'ossigeno

Un cane muore sotto il sole cocente per un’insufficienza respiratoria (guarda il video shock). Gli animalisti accusano il comune perché all’interno del canile mancava la macchina dell’ossigeno. La storia è raccontata dall’agenzia di stampa Gea Press. Qualche giorno fa un cane di quartiere, dotato di microchip, secondo i volontari non era stato accolto perchè il canile era sovraffollato. Pure a luglio, sotto il sole cocente, bisognava attendere il posto. Poi una volontaria era riuscita a portarlo in canile dove, però, sarebbe morto dopo poco tempo.

In un video shock, il cane è in una specie di barella ed addirittura in terra con una flebo. A quanto pare il tutto è diventato parte integrante di una denuncia presentata alla Polizia giudiziaria. Le voci si rincorrono, qualcuno dice che la macchina dell’ossigeno non c’era perché trasferita a Lampedusa per l’inaugurazione del locale centro di sterilizzazione per cani e gatti randagi.

“Un fatto che – si legge su Gea Press - se appurato rappresenterebbe un ennesimo elemento di polemica dopo le accuse già riferite nei giorni scorsi, di non prestare soccorsi ad animali bisognosi. Ora anche la mancanza di macchinari adeguati”.
 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
PalermoToday è in caricamento