Trionfo siciliano alla Targa Florio, è Andrea Nucita il vincitore della gara

Per la prima volta in carriera l'equipaggio del Team Phoenix varca il traguardo prima dei concorrenti. Spezzata l'egemonia del campione italiano Paolo Andreucci sulla Peugeot 208 T16. Corinne Federighi consolida la leadership nel "femminile"

Andrea Nucita

Trionfo siciliano alla 102esima edizione della Targa Florio. I primi a raggiungere il traguardo di piazza Duomo, a Cefalù, sono Andrea Nucita e il navigatore Marco Vozzo. Per la prima volta in carriera l'equipaggio del Team Phoenix - che nell'occasione ha condiviso l'abitacolo della Hyundai i20 R5 - ha vinto la corsa più antica del mondo, quest'anno valida per il campionato italiano rally. Nucita, messinese di Santa Teresa Riva classe 1989, in quello che è anche il suo primo successo assoluto nel tricolore ha ingaggiato un duello mozzafiato con il campione italiano Paolo Andreucci sulla Peugeot 208 T16, e dopo aver costruito un vantaggio di una manciata di secondi nell'ultimo giro di prove speciali ha preceduto il driver toscano che nel 2016 vinse la sua decima Targa Florio proprio davanti al siciliano, e Umberto Scandola, terzo sulla Skoda Fabia R5 condivisa con Guido D'Amore.

Tra i portacolori che si sono, particolarmente, distinti sui selettivi tornanti delle Madonie, da citare indubbiamente Corinne Federighi (Renault Clio R2 della SMD Racing - nella foto in basso). La giovane conduttrice toscana, ma siciliana d’adozione, coadiuvata alle note dall’esperta Monica Cicognini, infatti, ha svettato nuovamente tra le “ladies” consolidando la leadership nel “femminile”, dopo il primato di categoria già conseguito al “Ciocco”, round d’apertura della massima serie nazionale.

"Dopo un problematico avvio per una non idonea scelta di gomme, siamo riuscite - ha spiegato la Federighi all’arrivo - a trovare la quadra azzeccando la giusta mescola che ci ha permesso di proseguire la gara in maggior scioltezza e di migliorarci ad ogni passaggio, nonostante la pioggia e un asfalto molto scivoloso. Ventiduesime assolute, prime nel ‘Femminile’. Direi che è andata alla grande. Più che soddisfatte".

Alle sue spalle, in classifica generale, si è inserito il compagno di squadra Biagio Mingoia (Fiat Punto S1600 curata dalla SF Racing), in coppia con Christian Carruba, primi, seppur in solitaria, della “Super 1600”. Da segnalare, anche, la piazza d’onore nella “N3” per Giovanni Carbone e Salvatore Principato, su Renault Clio Williams.

Tra gli iscritti del “Siciliano”, invece, da registrare l’ottima quinta piazza assoluta e il successo in classe A6 per gli affiatati Ignazio Loddo e Nino Sortino, su Peugeot 106 Rally; fuori dai giochi, anzitempo, per il surriscaldamento del motore, invece, l’atteso Giuseppe Messina (Renault Clio R3 della Ferrara Motors) con Roberto Longo, e Giorgio Greco (Renault Clio R1 della I.M. Promotor Sport), affiancato da Vincenzo Palazzotto, stoppato dalla rottura del supporto motore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento