In casa il Bagheria non sbaglia, 4-0 al Gioiosa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Troppo Bagheria per il Gioiosa che torna a casa con quattro reti nel groppone. Un risultato quello maturato sul terreno di gioco del Comunale di Santa Flavia che non lascia adito ad interpretazioni né recriminazioni da parte ospite. Un risultato che poteva essere ancora più rotondo se solo gli avanti bagheresi non avessero dilapidato occasioni colossali per rimpinguare un risultato già rotondo di per sé. Gli ospiti infatti, sostenuti da un gruppetto di tifosi che fino alla fine hanno incoraggiato i loro beniamini malgrado il risultato finale, hanno retto fino al 38’ quando Centineo ha insaccato la rete del vantaggio dopo che un colpo di testa di Luca Tomasello aveva centrato il palo alla destra del portiere e che poi si è rivelata un autentico calvario per gli ospiti.

Dopo una prima fase di studio con i locali che con un continuo giro palla cercavano di trovare il varco giusto nella munita retroguardia ospite il primo squillo arriva al 23’ quando Centineo dal limite dell’area prova la conclusione che si perdeva fuori di poco. Gli ospiti reagivano ed al 24’ si procuravano un palla-gol, che poi sarà l’unica di tutto l’incontro, con Di Luca che in contropiede arrivava quasi a tu per tu con Buttacavoli che in uscita respingeva il lob del laterale ospite il quale tornava sulla sfera e la indirizzava verso la porta locale ma Intermoia deviava la conclusione in angolo.

Pochi minuti dopo azione molto dubbia in area ospite allorquando Luca Tomasello si liberava del suo controllore e proprio quando si apprestava a calciare verso la porta ospite veniva colpito da un difensore ma l’arbitro tra lo stupore generale lasciava correre negando ai locali un rigore solare. Era comunque il preludio alla rete del vantaggio che arrivava al 38’ quando Centineo riprendeva a volo una palla respinta dal palo su colpo di testa di Luca Tomasello insaccando la rete del meritato vantaggio locale. Appena un minuto dopo il Bagheria ha la palla del raddoppio ma Luca Tomasello si vedeva respingere in angolo un diagonale dal portiere ospite che volava sulla sua sinistra toccando la sfera di quel tanto per scongiurarne la marcatura.

Ormai la gara è un monologo dei locali con gli ospiti che non riescono ad uscire dalla propria metà campo ma come spesso capita gli avanti nero-azzurri, ieri con una inedita maglia giallo-nera, capitalizzano poco come quando Agiato su produce in un assolo sulla fascia con cross al bacio per l’accorrente Leo Tomasello che però a due passi dalla porta non riesce ad indirizzare la sfera nella rete ormai sguarnita calciando alto. Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi con il Bagheria in vantaggio. Nella ripresa il Bagheria chiude di fatto i conti in soli cinque minuti di gioco spezzando sul nascere le velleità ospiti. Prima è De Lisi che da centrocampo, vedendo il portiere fuori dai pali, calcia lungo scavalcando l’estremo difensore ospite che tentava un disperato recupero per una rete da applausi.

Altri tre minuti ed il tris è servito grazie ad Aiello che, su micidiale contropiede, arriva a tu per tu con il portiere ospite superandolo con un tocco d’esterno. Chi si aspettava un Bagheria pago del risultato si sbaglia perché la squadra continua a macinare gioco ed occasioni ed al 10’ Luca Tomasello si avventa su un pallone filtrante in area finendo per essere travolto in un sandwich dal portiere e da un difensore ospite. Per il direttore di gara non ci sono dubbi e fischia il rigore a favore dei locali. Si incarica della battuta dal dischetto Luca Tomasello che scaglia un gran tiro verso la porta ospite ma il portiere indovina l’angolo e seppure la conclusione fosse angolata riesce a sventare la minaccia lasciando invariato il risultato.

Il Bagheria però cerca con insistenza il quarto gol ed al 18’ Agiato si libera in area e cerca di piazzare la sfera sotto il sette centrando in pieno la traversa con la palla che poi si perde sul fondo. inizia la girandola delle sostituzioni con mister Marco Mineo che da spazio ai tanti giovani presenti in panchina togliendo i senatori Centineo, De Lisi, Agiato e Luca Tomasello con quest’ultimo che malgrado il rigore fallito è stato tra i più positivi della gara ed al quale è mancato solo il gol che riteniamo arriverà presto. Il Bagheria preme e costringe gli ospiti nella propria metà campo ma la rete tarda ad arrivare. Al 41’ Lo Piparo ha la palla buona ma a tu per tu con il portiere calcia alto sul montante. Al 47’ arriva però la rete del 4 a 0 con Nasca che, subentrato da pochi minuti ad Agiato, su assist di Napolitano insacca alle spalle del portiere ospite fissando il risultato.

Un sorridente mister Mineo si presenta in zona mix per il post gara: “Sono molto contento della vittoria che ci fa stare molto tranquilli in classifica. Discorso salvezza chiuso? Assolutamente no, la matematica ancora non ci dice che siamo salvi. Stiamo facendo bene in casa, ma c’è ancora da lottare per raggiungere questo obiettivo” Luca Tomasello non è riuscito a trovare la via del gol sbagliando anche il calcio di rigore: “Luca è un giocatore importante, ha fatto una grande prestazione sfiorando il gol e prendendo un palo, ma oggi è stato molto più presente nelle azioni e sta tornando ai suoi livelli. Cerchiamo di valutarlo più per le prestazioni che per i gol, piano piano arriveranno anche quelli” Questa vittoria mister Mineo la dedica a Giovanni Tessarin, l’ex giocatore del Bagheria scomparso una settimana fa: “Lo conoscevo e conosco benissimo il figlio Gianluca con il quale ho giocato e mi lega un rapporto di stima e amicizia. Mister Tessarin non mi ha mai allenato ma è stato il mister della scuola calcio dove per tanti anni ho fatto il giocatore. Sono stato spesso a cena a casa sua, era una persona buona e molto simpatica.” Mister Mineo ha adesso un asso nella manica, Nasca: “Ha avuto un occasione e l’ha sfruttata bene. E’ nel Bagheria da tre anni e lo seguo con molta attenzione da due. E’ stato uno dei protagonisti della vittoria degli Allievi Provinciali con Leo Tomasello, ha trovato meno spazio a inizio stagione e chissà se riesce a trovare più spazio in futuro. E’ stato bravo a farsi trovare pronto.”

Prossimo turno in trasferta contro la Pro Tonnarella: “Abbiamo fatto solo 4 punti in trasferta e sono pochi. Dobbiamo dare una sterzata a questi risultati e se ci riusciamo potremmo fare un campionato diverso, ma ho la consapevolezza che stiamo crescendo e sono sicuro che ci toglieremo altre soddisfazioni nonostante tutte le problematiche della Bagheria sportiva” Dunque il Bagheria riscatta la sfortunata prova di sette giorni fa a Sinagra ed incamera tre preziosi punti e già si proietta verso la prossima gara di campionato che lo vedrà scendere in campo, nell’anticipo di sabato, al Comunale di Falcone dove sarà ospite della Pro Tonnarella formazione così come la Gioiosa invischiata nella lotta per non retrocedere. L’obiettivo è quello di disputare una buona gara e centrare un risultato positivo che possa consentire alla formazione di Mister Mineo di centrare il prima possibile la quota salvezza e poi divertirsi senza avere grossi assilli e lanciare i tanti ottimi giovani del vivaio.

Bagheria 4 Pol. Gioiosa 0

Bagheria C.d.V.: Buttacavoli, Nave, Intermoia, Accomando, Gagliano, Centineo (15’st Mineo), Aiello, De Lisi (30’st Napolitano), Tomasello S. (33’st Di Maggio), Agiato (39’st Nasca), Tomasello L. (12’ st Lo Piparo). All. Mineo

Pol. Gioiosa: Munafò, Cultrona (12’st Kijera), Pizzo, Letizia, Costantino, Mandanici, Di Luca, Di Salvo, Laurà (12’st Carollo), Sidoti (33’ st Spinella), Mondello (24’st Magistro). All. Bonina

Arbitro: Virgilio di Trapani.

Marcatore: 38’ Centineo;2’st De Lisi; 5’ st Aiello; 47’ st Nasca.

Articolo di Giulio Galioto Interviste di Manuel Busetta

Torna su
PalermoToday è in caricamento