Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

Il club rosanero secondo la Lega non ha presentato la documentazione richiesta. Ma il presidente Tuttolomondo assicura: "Problema tecnico, Pec con documentazione inviata alle 23.59". Esplode la tensione all'esterno del Barbera: arriva la polizia

Clamoroso. Il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di B. Secondo la Lega il club rosanero non ha presentato la documentazione richiesta. Il termine ultimo era la mezzanotte. Ma 40 minuti dopo la mezzanotte arriva la precisazione del presidente del Palermo Salvatore Tuttolomondo: "La fideiussione è operante, come attestato da due Pec. E' confermata la piena operatività della garanzia fideiussoria, che per un problema tecnico non imputabile al Palermo verrà consegnata nelle prossime ore. Alle 23,59 abbiamo completato tutta la procedura".

Ecco cosa succede ora: decisivo parere Covisoc

Le parole del presidente Tuttolomondo | Video

Intanto all'annuncio della mancata iscrizione è scoppiata la grande tensione all'esterno dello stadio Barbera, dove sono esplosi alcuni petardi ed è arrivata la polizia. Ad alcuni giornalisti è stato intimato di non fare video. Clima di grande delusione e amarezza.

Tensione fuori dallo stadio | la diretta Facebook

In nottata è intervenuto anche il sindaco Leoluca Orlando: "La città e i tifosi - ha detto - hanno il diritto di sapere cosa sta succedendo e le ragioni della eventuale mancata iscrizione al campionato di calcio di serie B. E' una situazione di grande confusione alla quale speravamo di non dovere più assistere soprattutto dopo che il Comune aveva dato anche rassicurazioni sulla disponibilità dello stadio Barbera. Ci auguriamo che questa confusione non si trasformi in una ennesima beffa e in un ennesimo danno per il calcio a Palermo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento