La bomba del Sole 24 Ore: "Palermo formalmente fuori dal prossimo campionato"

Il noto esperto di calcio e finanza ha parlato del passaggio di proprietà del club da Maurizio Zamparini al gruppo inglese definendola una "vendita piena di ombre"

Maurizio Zamparini

"Il Palermo è già formalmente fuori dal calcio italiano professionistico e dal prossimo campionato, a meno di salvataggi da parte della Figc con un cambio in corsa e retroattivo delle regole federali". E' la "bomba" lanciata oggi da Marco Bellinazzo nel suo blog per il Sole 24 Ore. Il noto esperto di calcio e finanza ha parlato del passaggio di proprietà del Palermo da Maurizio Zamparini al gruppo inglese definendola una "vendita piena di ombre" e prospettando uno scenario terribile per il club rosanero

Bellinazzo parte dal confronto con il Parma di Manenti che in pochi mesi fallì e fu costretto a ripartire dalla D. "La vendita piena di ombre da Maurizio Zamparini a una cordata le cui coordinate si smarriscono in un reticolo societario annidato tra Malta e altre piazze off shore (di cui riferiamo a parte), ha già prodotto questo risultato - scrive l'esperto -. Oltre ad aver messo il club in mani tutt'altro che rassicuranti.
Dopo il caso Parma-Manenti, la Federazione ha varato regole chiare sui passaggi di proprietà. Chiunque voglia acquisire una quota superiore al 10% di un club professionistico deve documentare la propria onorabilità e la propria solidità finanziaria. Questi “requisiti” sono essenziali affinché la Figc possa affiliare il club e ammetterlo a disputare i campionati che si svolgono sotto la propria egida". 

Insomma senza salvataggi da parte della Figc sul piano regolamentare, ovvero con la concessione di un nuovo termine, il Palermo ad oggi non può associarsi alla Lega di Serie B e a maggior ragione a quella di Serie A . L'esperto continua: "Le norme di riferimento sono il comunicato ufficiale della Figc n. 189/A del 26 marzo 2015 e il regolamento di attuazione di quest'ultimo emanato con il comunicato ufficiale 72/A del 28 luglio 2015 e firmato dall'allora presidente Carlo Tavecchio. Tra i requisiti di onorabilità c'è il non aver subito condanne definitive per reati puniti con pene edittali sopra i 5 anni, per i reati di cui alle leggi 401 del 1989 e 376 del 2000, per truffa o appropriazione indebita e l'obbligo di possedere un certificato antimafia “pulito”. Per quanto riguarda i requisiti di solidità finanziaria, il regolamento impone agli acquirenti di presentare alla Lega di riferimento “la dichiarazione di almeno un istituto di credito di primaria importanza nazionale e/o estera, con il quale abbiano rapporti economici da almeno un anno, che attesti: che l'acquirente dispone di buona base finanziaria e riscuote stima e considerazione presso gli operatori finanziari ed economici; che è meritevole, sotto il profilo bancario, di adeguato fido e che è soggetto senz'altro valido in ordine agli impegni che assume; che ha sempre fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità e che, alla data della dichiarazione, è in possesso della capacità finanziaria ed economica per far fronte alle esigenze relative all'impegno assunto con l'acquisizione; che le risorse finanziarie impiegate nell'acquisizione provengono dall'attività economico-sociale dell'acquirente o dalla disponibilità di altre fonti lecite indicate".

Bellinazzo argomenta: "La documentazione deve essere presentata alla Lega entro 30 giorni dall'acquisizione della partecipazione. Sul passaggio di proprietà ci sono stati diversi annunci per la verità. Per cui non è facile districarsi. Per la Lega di Serie B in ogni caso farebbe fede la data del 20 dicembre 2018. Per cui il termine ultimo per la consegna era da considerarsi il 19 gennaio 2019. I nuovi proprietari del Palermo a quanto risulta hanno depositato fin qui solo documenti relativi alla onorabilità. Mentre è mancato il deposito di documenti sulla solidità finanziaria. Ora qual è la sanzione per questo inadempimento? Il regolamento è categorico. Ecco il testo: 'La mancata presentazione della documentazione o la mancanza, anche parziale di uno solo dei Requisiti, non consente il riconoscimento, ai fini sportivi, del trasferimento delle quote e/o azioni all'Acquirente e determina l'impossibilità per la Società sportiva di associarsi alla Lega per la stagione sportiva immediatamente successiva all'Acquisizione'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento