Segreteria regionale del Pd, Antonio Ferrante presenta la candidatura a Villa Filippina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’attivista per i diritti civili Antonio Ferrante ha presentato - in una gremita sala del planetario di Villa Filippina – la sua candidatura come segretario regionale del Partito Democratico in Sicilia con la mozione “Ricominciamo dalla Sicilia”. Si apre così la stagione congressuale del partito, che segue la chiusura del tesseramento. In questa circostanza, infatti, il segretario regionale Dem sarà eletto soltanto da coloro che hanno la tessera del Pd.

"Dopo aver lanciato la nostra mozione lo scorso settembre – ha detto Antonio Ferrante durante la conferenza stampa - oggi decidiamo di metterci la faccia in nome di una nuova visione di Partito e di Sicilia. La nostra – continua Ferrante - è una candidatura collettiva nata dal confronto di questi anni con tanti amici e compagni che hanno rappresentato le fondamenta nascoste del nostro partito e che meritano l'occasione di essere classe dirigente in grado di rigenerare un Pd vincente, coerente e presente sui territori. Il mio ruolo è stato quello di mettere in contatto i tanti come noi che oggi mi stanno accanto e che, a tutti gli effetti, sono candidati alla segreteria accanto a me".

Sui punti programmatici: "Infrastrutture, lavoro, istruzione, ambiente e lotta alle disuguaglianze sono i punti fermi di un progetto che può rivelarsi vincente in vista delle prossime elezioni regionali attraverso un nuovo modello di coalizione che guardi alle forze innovative che stanno nascendo e così possa andare oltre il perimetro del centrosinistra per come lo conosciamo. Già il prossimo autunno apriremo il dibattito interno per costruire un programma vivo, che cresca ogni giorno dal confronto con i territori e ci permetta di essere un'alternativa credibile per rispedire a casa queste destre pericolose e incapaci che stanno devastando la Sicilia". Da ultimo, su eventuali competitor alla segreteria regionale del Partito Democratico Ferrante risponde che: "Non sarà un congresso tra singoli ma tra visioni, oggi il segretario Zingaretti ha lanciato l’idea di un partito nuovo, che sia fondato sulle persone e non sulla politica organizzata. Questa è anche la visione che presenteremo ai nostri iscritti, auspichiamo che anche gli altri candidati presentino questo modello innovativo e mai più sistemi conservativi tipici della politica strutturata".

Torna su
PalermoToday è in caricamento