Renzi fa incetta di consiglieri, verso il gruppo di Italia Viva a Sala delle Lapidi

Il 16 novembre l'ex premier presenterà a Catania il suo nuovo partito, a Palermo valanga renziana in Consiglio. Adesioni in massa, in tutto saranno tra 8 e 10: si svuota il Pd, altri ingressi da Sicilia Futura e Mov139. Due gruppi "gemelli"? Ok da Orlando, dem isolati

Faraone, Chinnici e Orlando

Save the date: sabato 16 novembre. Nel giorno in cui l'ex premier Matteo Renzi sbarcherà a Catania per la presentazione siciliana di Italia Viva, a Palermo il nuovo gruppo consiliare espressione del partito nato da una costola del Pd dovrebbe essere già cosa fatta.
Il rassemblement dei renziani, che nell'Isola ha in Davide Faraone il principale punto di riferimento) sta prendendo forma a Sala delle Lapidi con il via libera dall'enourage del sindaco Orlando, che non vedrebbe scalfiti i numeri della sua maggioranza. E così Fabio Giambrone, braccio destro del primo cittadino, sta "sorvegliando" i passaggi dei vari consiglieri. 

Un passaggio in massa - i rumors parlano di 8-10 componenti, una vera e propria valanga - che rischia di svuotare diversi gruppi, a cominciare dal Pd. Tra le fila dem, nella parte degli ultimi dei mohicani, sono rimasti Rosario Arcoleo e Giovanni Lo Cascio. Gli altri viaggiano verso Italia Viva: dal capogruppo Dario Chinnici (attivissimo nell'organizzazione del nuovo gruppo) a Francesco Bertolino (molto vicino al sindaco Orlando), passando per Carlo di Pisa. Nel progetto di Italia Viva c'è anche l'inglobamento di Sicilia Futura - sotto l'ediga del deputato regionale Edy Tamajo (che farà parte del gruppo all'Ars) - e la cooptazione di altri consiglieri: una "transumanza" che potrebbe far diventare Italia Viva il gruppo più numeroso di Sala delle Lapidi, ma anche dell'intera Sicilia.

Il conto è presto fatto. Oltre agli ormai ex Pd, al partito di Renzi dovrebbero aderire anche Gianluca Inzerillo, Caterina Meli, Giuseppina Russa e Ottavio Zacco: tutti consiglieri di Sicilia Futura. Verso il cambio di casacca anche Sandro Terrani, capogruppo di Mov139, movimento espressione del sindaco. Con questi passaggi il gruppo di Italia Viva avrebbe otto consiglieri. Che potrebbero salire a dieci se dovesse essere confermata anche l'attrazione della parlamentare regionale e consigliera comunale Marianna Caronia, nonché di Valentina Caputo (oggi al gruppo Misto). E non si escludono altri colpi.

Forse però sarebbe troppo, tant'è che si sta prospettando - sempre secondo indiscrezioni - la possibilità di creare due gruppi "gemelli". Separati quindi solo da un punto di vista formale, ma uniti politicamamente e sempre nell'alveo della maggioranza orlandiana. Il che sarebbe anche modo per avere vantaggi logistici, leggasi più uffici e spazi a Palazzo delle Aquile.

Se da un lato la costituzione del gruppo di Italia Viva fa "gioco" ad Orlando, dall'altro mette in grosse difficoltà il Pd. I dem, come detto, rischiano di svuotarsi. Ma soprattutto di rimanere isolati. Arcoleo e Lo Cascio vanno all'attacco, parlano di "ambiguità" e di consiglieri "che giocano con due mazzi di carte". Riferimento, neanche troppo velato a Chinnici&co. che in maniera "subacquea" stanno plasmando Italia Viva in Consiglio. Arcoleo e Lo Cascio, espressione rispettivamente delle correnti capeggiate da Cracolici e Lupo, invocano "coerenza e chiarezza". E nei giorni scorsi hanno chiesto l'intervento del commissario Alberto Losacco: "Devi agire immediatamente per il rispetto che si deve al nostro partito, ai nostri elettori, ai nostri iscritti". 

Il dado però ormai è tratto e il Pd ha poco da fare. Con buona pace di Arcoleo e Lo Cascio, che finora non si sono particolarmente distinti in Consiglio (pur avendo la presidenza di due commissioni) e hanno chiesto invano al sindaco Orlando di essere rappresentati in una Giunta che - dopo la modifica dello Statuto comunale - va verso l'allargamento a 11 componenti. I due, conoscendo Orlando, quasi sicuramente rimarranno a bocca asciutta. I nuovi assessori li sceglierà il sindaco e difficilmente si farà tirare per la giacchetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento