Via Maqueda e corso Vittorio, a Pasqua si va a piedi: il Comune "studia" la chiusura totale

Ecco la sorpresa che troveranno i palermitani nell'uovo. L'ordinanza sarà attiva dalle 15,30 di sabato alle 7 di martedì prossimo. E' il preludio a un provvedimento definitivo, Catania: "Quando via Roma sarà a doppio senso potremo chiudere i due assi". Orlando: "Ricadute positive ben oltre il centro storico"

Un test per valutare la portata di un provvedimento definitivo: a Pasqua e Pasquetta via Maqueda (dal teatro Massimo alla stazione centrale) e corso Vittorio Emanuele (dalla Cattedrale a Porta Felice) saranno totalmente pedonalizzate. Ecco la sorpresa che troveranno cittadini e turisti nell'uovo di Pasqua. L'ordinanza, firmata dal dirigente comunale dell'ufficio Traffico Luigi Galatioto, è una vera e propria sperimentazione sul campo. E potrebbe essere il preludio ad una chiusura totale dei due assi viari che, intersecandosi, dividono la città vecchia in quattro mandamenti.

La chiusura sarà attiva dalle 15,30 di sabato alle 7 del mattino di martedì prossimo. Sarà garantito l'accesso, purché a passo d'uomo e con sosta massima di 30 minuti, ai mezzi deputati al trasporto dei turisti (taxi, carrozze e motocarrozzette). Nel weekend di Pasqua via Maqueda e corso Vittorio Emanuele saranno off limitps perle automobili: infattinnon sarà attiva la Ztl.

"Questo provvedimento è ovviamente sperimentale ed estremamente limitato, ma va nella direzione intrapresa da anni per la sempre maggiore pedonalizzazione di tante aree. E' sotto gli occhi di tutti che via Maqueda sta rinascendo, come il Cassaro alto è rinato grazie alla pedonalizzazione". Così il sindaco Leoluca Orlando, che ieri in Giunta ha messo a segno altri due "colpi" in tema di mobilità: la Ztl in via Montalbo e la rambla in via Emerico Amari.

Adesso l'amministrazione comunale si sposta nuovamente nel centro storico e fa le prove di una pedonalizzazione integrale via Maqueda e corso Vittorio Emanuele. "Abbiamo intrapreso un percorso positivo che ha ricadute che vanno ovviamente ben oltre il centro storico - prosegue Orlando -. Anche grazie a provvedimenti, come questo, che ci hanno permesso di calibrare nel tempo e progressivamente le scelte, sempre fatte in collaborazione e sinergia con i residenti, i commercianti e la circoscrizione".

L'assessore alla Mobilità Giusto Catania sottolinea che si tratta di un "mini test" ma è convinto che si possa arrivare "alla chiusura totale dei due assi del centro storico, una volta che sarà stato istituito il doppio senso di marcia in via Roma". Infine conclude: "Ovviamente questo test è utile a valutare l'effetto, partendo da giorni nei quali è prevedibile vi sia un consistente calo del traffico veicolare ed un contemporaneo aumento di pedoni in quell'area".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • "Aiuto, l'hanno rapita": mamma perde di vista bimba di 4 anni, panico in via Libertà

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento