Salvini conferma la visita a Corleone: "Celebrerò il 25 aprile con la polizia"

La trasferta nel giorno della festa della Liberazione sarà l'occasione per inaugurare la nuova sede del Commissariato. Il vicepremier: "Onorare il passato preparando un futuro migliore, questo faccio da uomo, da padre e da ministro. Le polemiche le lascio volentieri agli altri"

Matteo Salvini

Confermata la visita del ministro dell'Interno Matteo Salvini a Corleone il 25 aprile. "Per celebrare il sacrificio di chi ha combattuto per la libertà dell'Italia, sarò in mezzo alle donne e agli uomini della Polizia di Stato di Corleone - afferma il vicepremier durante una conferenza stampa a Pinzolo - per ringraziarli del fatto che ogni giorno rischiano la loro vita per liberare la Sicilia e l'Italia dalla mafia". La trasferta nel giorno della festa della Liberazione dal nazifascismo sarà l'occasione per inaugurare la nuova sede del Commissariato di Polizia, al cui ingresso verrà scoperta una targa che ricorda tutte le vittime di mafia. "Onorare il passato preparando un futuro migliore, questo faccio da uomo, da padre e da ministro. Le polemiche - conclude il leader della Lega - le lascio volentieri agli altri".

Cgil: "Scelta strumentale”

Salvini si riferisce alle polemiche scoppiate due settimane fa quando fece sapere che si stava "organizzando per essere in Sicilia il 25 aprile, per uscire dal dibattito vecchio fascisti-comunisti" sottolineando che "la liberazione dalla mafia è la priorità per questo Paese". Parole che hanno scatenato la reazione del presidente dell'Anpi Carla Nespoli: "E' istituzionalmente doveroso che Salvini esca dalla sua brutale propaganda contro una festa nazionale che ricorda tante donne e uomini sacrificatisi per ridare all'Italia la libertà sottratta dalla violenza e dai crimini del fascismo e del nazismo. La liberazione dalla mafia è una battaglia quotidiana, come ci testimonia continuamente don Ciotti, condotta con passione e impegno da magistrati, forze dell'ordine, giornalisti e sacerdoti. Non è uno strumento retorico da usare per non onorare con il dovuto rispetto l'antifascismo e la lotta partigiana".

“Quest’anno in Sicilia vivremo una festa della Liberazione un po’ diversa dalle altre - commenta Igor Gelarda, candidato di punta della Lega alle elezioni europee del 26 maggio nel collegio Sicilia e Sardegna - ma carica ugualmente di significato, convinto come sono che questa terra abbia il diritto ad essere liberata da ogni forma di criminalità. Salvini sta mantenendo fede a una promessa fatta ai poliziotti siciliani ovvero l'inaugurazione di un commissariato di polizia, come atto fortemente simbolico in una terra che ha voglia di riscatto e di legalità. E per questo che da poliziotto lo ringrazio a nome di tutti gli uomini e le donne in divisa della nostra terra. A Corleone come in tutta la Sicilia il 25 aprile si farà festa con chi lotta per la liberazione della Sicilia dalla mafia”.

Dopo Corleone, il tour di Salvini proseguirà nei comuni dove la Lega si presenta con i suoi candidati sindaci alle elezioni amministrative di domenica 28 aprile. Si parte alle 16,15 a Monreale, in piazza Guglielmo II, per il candidato sindaco Giuseppe Romanotto. Alle 18 sarà la volta di Bagheria, in piazza Matrice, per il candidato sindaco Gino Di Stefano, mentre alle 21,15 l’appuntamento è a Caltanissetta, in corso Umberto I, per sostenere l’aspirante primo cittadino Oscar Aiello. Venerdì 26 aprile, alle 17, gli incontri proseguiranno a Gela, in piazza Umberto I, per sostenere il candidato primo cittadino Giuseppe Spata. Alle 21, il tour siciliano di Matteo Salvini si concluderà a Mazara del Vallo, dove alle 21 in via Sansone si terrà il comizio finale per sostenere il giovane candidato sindaco Giorgio Randazzo.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • alle volte nella vita si cambia... in ogni caso la cosa reale è ke tutti i politici sono una massa di disonesti... e onestamente nel palcoscenico ke c e per adesso proprio Salvini mi sembra uno dei meno peggiori

  • Avatar anonimo di Margherita
    Margherita

    Non c'è niente di vero in quest'uomo ,niente !e la cosa più triste che permettete che pensi di noi siciliani che siamo tutti così stupidi.da votarlo e sopratutto credergli. Mi piacerebbe poter.parlare con lui di persona .

  • Avatar anonimo di Mario1
    Mario1

    La storia la riscrivono i vincitori. Forse le nuove generazioni non sanno che durante il ventennio molti erano fascisti, con la caduta del regime molti passarono sul carro del nuovo vincitore, cambiando casacca. Questi personaggi si chiamano " Turisti dell'opportunismo ".

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Falcone, i ragazzi e una città che non dimentica: Palermo celebra un altro 23 maggio | DIRETTA

  • Politica

    Aula bunker, Orlando saluta Conte e poi va via: "No ai comizi"

  • Cronaca

    Il monito di Maria Falcone: "23 maggio sia festa di unità nazionale contro la mafia"

  • Cronaca

    "Contro il ministro delle interiora, 49 milioni di stigghiola": lenzuoli e adesivi contro Salvini

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

Torna su
PalermoToday è in caricamento