Il senatore palermitano Marcello Gualdani si dimette da Alternativa Popolare

Segue la decisione di Antonio Gentile, che ha lasciato l'incarico di coordinatore nazionale: "Accogliamo il suo invito a scegliere una forza politica moderata e liberale come Forza Italia"

Marcello Gualdani

Il senatore palermitano Marcello Gualdani si dimette da Alternativa Popolare e invita i suoi sostenitori a votare Forza Italia.  “La mia scelta – afferma Gualdani - segue la decisione del senatore Antonio Gentile di dimettersi da coordinatore nazionale di Ap. Un gesto alto, nobile e dignitoso, espressione di una generosità d’animo fuori dal comune. Un atto di estrema chiarezza che ha portato Gentile a non accettare un suo ruolo parlamentare, nonostante, come dichiarato anche dal presidente Berlusconi: 'ci sia ancora bisogno della sua esperienza e lungimiranza politica. Accogliamo con soddisfazione e con la dovuta solidarietà il suo invito a scegliere una forza politica moderata e liberale come Forza Italia – aggiunge Gualdani - Rimaniamo al suo fianco nei percorsi politici che insieme decideremo di intraprendere e, con la dovuta coerenza, mi accingo a rassegnare le dimissioni da Ap. Invito ufficialmente - conclude Marcello Gualdani - tutto il gruppo di amministratori e amici che si rivedono nelle mie posizioni - non soltanto in provincia di Palermo, ma anche nel resto della regione - ad accompagnarci in questo percorso, animati dai medesimi valori da sempre messi in campo, anteponendo ancora una volta il prioritario interesse della nostra Sicilia".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Maurizio
    Maurizio

    Ci vuole faccia tosta. Mai visto un senatore più inutile. Ha vegetato cinque anni ed ora torna a casa madre per cercare la rielezione. E' il caso che torni a lavorare. Se mai l’ha fatto.

  • Certo che ci vuole coraggio, dopo aver fatto parte del gruppo di alfano, di chiedere aiuto a Forza Italia...

Notizie di oggi

  • Politica

    "Un governo parallelo basato su favori, amici e nemici": la commissione Antimafia disegna il sistema Montante

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

  • Cronaca

    Morto in un market di via Maqueda, Ballarò saluta Matteo: "Vogliamo giustizia, non vendette"

  • Cronaca

    Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento