Brancaccio, bruciata l'auto del consigliere comunale Federico

In fiamme nella notte una Fiat 500. "Non riesco a spiegarmi questo gesto" ha detto il rappresentante di Civitas Palermo, che svolge anche il ruolo di capo area dell'Amia, agli agenti che lo hanno interrogato. Trovata anche una bottiglia piena di benzina

Aveva posteggiato la propria auto in via Giacomo Alagna, a Brancaccio, nei pressi di via Puglisi. Questa mattina però la brutta sorpresa: data alle fiamme la Fiat 500 di Giuseppe Federico, consigliere comunale di Civitas Palermo (ex Grande Sud). Accanto alla vettura trovata anche una bottiglia con della benzina dentro.

Intimidazione al consigliere. Una sorpresa per Federico, che non aveva, prima d'ora, mai ricevuto minacce. "Non riesco a spiegarmi questo gesto", ha detto il consigliere comunale agli agenti che lo hanno interrogato. Federico svolge anche il ruolo di capo area dell’Amia, l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti.

Per un curioso "scherzo" del destino, proprio poche settimane fa Giuseppe Federico (un omonimo), deputato dell'Ars, era stato aggredito da un disoccupato: colpito al volto da una testata, se la cavò con qualche punto di sutura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento