Il tram allunga le tratte, al via la progettazione delle nuove linee

Il bando, rivolto ad architetti e ingegneri, sta per essere approvato. La linea 1, da via Balsamo arriverà a viale Croce Rossa e dalla stazione Notarbartolo a via Duca della Verdura e la linea 3 raggiungerà la stazione Orleans

Le tratte del tram si allungano: avviato l'iter per la realizzazione di altre linee. Sarà approvato la prossima settimana il bando internazionale, con procedura aperta per la progettazione generale della seconda fase dei lavori. Tre le tratte interessate: il prolungamento della linea 1, da via Balsamo a viale Croce Rossa; il prolungamento sempre della linea 1, dalla stazione Notarbartolo a via Duca della Verdura; il prolungamento della linea 3 lungo viale della Regione Siciliana sino alla stazione Orleans. 

Il concorso è aperto agli architetti e agli ingegneri singoli o in raggruppamenti, iscritti nei rispettivi ordini professionali o registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all'esercizio della professione. Possono partecipare anche ingegneri e architetti junior, nei limiti previsti dalla legge.

Le fasi della selezione. La prima è finalizzata a selezionare le migliori proposte progettuali da ammettere alla successiva fase. Saranno ammesse le migliori proposte nella misura del 50% dei partecipanti, con il limite massimo superiore di 5 proposte. La seconda fase, anch'essa in forma anonima, è finalizzata a individuare la migliore proposta progettuale tra quelle selezionate nella prima fase.

La commissione giudicatrice sarà nominata dal sindaco entro la scadenza del bando e sarà composta da tecnici ed esperti del settore. Una volta pubblicato, il bando sarà aperto per 60 giorni.

"Con un percorso di altissimo profilo tecnico e professionale - affermano il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alle Infrastrutture Emilio Arcuri - la città ha avviato finalmente l'iter per la realizzazione di altre linee di tram, con soluzioni che saranno certamente all'avanguardia sotto il profilo della mobilità, della sostenibilità e dell'efficienza. Grazie ai circa 200 milioni già ottenuti dall'amministrazione sarà possibile realizzare le prime tre linee e, ancora una volta, mettere in moto un positivo circuito economico e produttivo. Si delinea sempre più l'idea della città del futuro, nella quale, grazie anche ad un diffuso sistema di trasporto su rotaia a ridottissimo impatto ambientale, tutte le periferie saranno velocemente collegate al centro, ridisegnando la geografia degli spostamenti urbani e dei servizi in una ottica di sostenibilità e vivibilità".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Begli affari a Palermo, politicanti, imprese, tutti felici! Tanto chi paga è il cittadino.

  • Una palermo piu verde e meno inquinata. Sarebbe un bel sogno

  • Speriamo nell'intermodalità del sistema trasportistico, altrimenti sarà tutto vano.

  • Bisogna fermare assolutamente questo pazzo,lui e tutti quei geni incompresi,ignoranti di assessori......mandiamoli a casa,per il nostro bene!!!!!!!!

    • e' abilissimo e poi fa fare affari e dà vantaggi a quelli che gli stanno dietro, mica fessi quelli del PD che lo sostengono!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mattarella a Palermo per ricordare Pio La Torre, accolto con applausi e selfie

  • Politica

    Finanziaria impantanata all'Ars, Baccei: "Copertura per i disabili a rischio"

  • Economia

    Sgravi fiscali per i negozi "intrappolati" tra i cantieri: via libera del Comune

  • Cronaca

    In giro per Misilmeri con 300 grammi di hashish, arrestato un uomo

I più letti della settimana

  • Lotta all'inquinamento, eco nuotata in difesa del mare da Bagheria ad Aspra

  • Petralia Soprana, dopo decenni d'attesa nell'area commerciale arriva la luce

  • "Educhiamo i cittadini alla tutela del verde": intesa Comune-Arpa

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento