Bagheria, tassa rifiuti ridotta per chi fa compostaggio: "Costerà il 15% in meno" 

Avranno diritto allo sconto i cittadini che dimostreranno di avere in casa una compostiera e presenteranno apposita domanda. Patrizio Cinque: "Stiamo investendo energie e risorse per ottimizzare la gestione dei rifiuti e rispettare gli obiettivi fissati dalla UE"

Tassa dei rifiuti meno cara per chi effettuerà il compostaggio domestico a Bagheria. A deciderlo la Giunta comunale bagherese che ha approvato una riduzione della Tari del 15 per cento. Ad averne diritto chi dimostrerà di aver realizzato nel proprio giardino di casa, o su un balcone, una compostiera e presenterà un’apposita istanza al Servizio Rifiuti del Comune.

“Bagheria - afferma il sindaco Patrizio Cinque – sta investendo energie e risorse per razionalizzare e ottimizzare la gestione dei rifiuti. L’attenzione su questo tema è molto alta, anche per rispettare gli obiettivi fissati dalla UE e per tutelare sempre di più il nostro ambiente e il  futuro coinvolgendo attivamente la comunità”.

Il compostaggio è un processo biologico di decomposizione di rifiuti organici. Gli scarti di cucina collocati nella compostiera col passare del tempo, di solito dai 3 ai 12 mesi, se ben miscelati, in modo che ossigeno, carbonio e azoto forniscano alimento per i batteri che si producono, diventano compost da usare come concime naturale. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Carri, musica e corpi: "Nasciamo nudi, sarà un Palermo Pride senza censure"

    • Sport

      Palermo, ma che closing è? Le scommesse di Zamparini nel piano B di Baccaglini

    • Economia

      Mac Cosmetics apre nuovo store in via Ruggero Settimo: Barbisio lascia i portici

    • Politica

      Leoluca Orlando proclamato sindaco per la quinta volta: verso una Giunta senza politici

    I più letti della settimana

    • Nuovo circolo Legambiente a Corleone: "Sulla strada dello sviluppo e della legalità"

      Torna su
      PalermoToday è in caricamento