Colori vissuti - anni ’70: paesaggi monocromi e surreali: la mostra di Caputo

Venerdì 11 aprile, alle ore 18, nella sala congressi della biblioteca "E. Vittorietti" (Complesso Steri) verrà inaugurata la mostra di Salvatore Caputo "Colori vissuti - anni '70: paesaggi monocromi e surreali".

La mostra è la seconda di un ciclo intitolato "Colori vissuti - Un percorso artistico lungo 50 anni" che, lungo tutto il 2014, ripercorrerà lo svolgimento della carriera di Salvatore Caputo attraverso sei distinte esposizioni (1 - La ricerca di sé: dagli inizi ai primi anni '70; 2 - Anni '70: paesaggi monocromi e surreali; 3 - Anni '80: il ritorno del Mediterraneo; 4 - Anni '90: l'irrompere della luce; 5 - 2000- 2010: il fascino oscuro della materia; 6 - Dal 2010 a oggi: "Fleurs") che descrivono ognuna circa un decennio, dalle origini a oggi.

La mostra raccoglie una trentina di opere, tutte realizzate fra il 1970 il 1979. Superata la fase degli "ardori giovanili", caratterizzata dalla sperimentazione tecnica e sul colore, e dall'eterogeneità di stile, agli inizi degli anni '70 Caputo trova un suo modo personale di esprimersi. Il dato figurativo si sfalda nelle sue componenti più profonde, e le tele dell'artista iniziano a essere popolate da quelli che il critico Aldo Gerbino ha definito "fantagasteropodi". La figura umana dapprima scompare, per fondersi successivamente col paesaggio, in una visione improntata a una reinterpretazione del surrealismo e basata su una tavolozza di colori per lo più ridotta ai toni del marrone e del grigio. Verso la fine del decennio, però, riemergono i colori e le atmosfere mediterranee dell'infanzia, che diverranno poi caratteristici della produzione successiva dell'autore. La mostra, ad ingresso gratuito, resterà aperta fino a domenica 27 aprile 2014. Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Da Monet e Van Gogh a Klimt, sette capolavori perduti rivivono in 3D all'Abatellis

    • dal 10 ottobre al 8 dicembre 2019
    • Palazzo Abatellis
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento