Musica, risate e ricordi: la polizia festeggia il Natale con uno spettacolo al Massimo

A presentare la serata Sasà Salvaggio che sul palco ha accolto tanti ospiti made in Sicily: da Salvo Piparo a Roberto Lipari e Nicola Virdis. Il questore Cortese ringrazia i "suoi poliziotti”: grazie al loro impegno Palermo è una “casa sicura”

Il questore Renato Cortese con Sasà Salvaggio

Si è svolto ieri sera, nella prestigiosa cornice del Teatro Massimo, uno spettacolo di Natale organizzato dalla Questura di Palermo e dedicato, non solo a tutti i poliziotti che ogni giorno si impegnano per il bene e la sicurezza della collettività, ma anche al ricordo di quanti, nelle fila della polizia hanno sacrificato il bene supremo della vita nell'adempimento del dovere istituzionale, rimanendo vittime della barbarie mafiosa. "Ai nostri Caduti - spiegano dalla Questura - è stato dedicato un toccante video di ricordo proiettato in sala nel corso della serata".

Serata che è iniziata con gli auguri del Questore di Palermo, Renato Cortese, che ha ricordato come l’anno che sta per finire è stato un anno impegnativo, ed anche in tal senso ha voluto quindi ringraziare i “suoi poliziotti” che grazie al loro quotidiano impegno hanno contribuito a rendere, statistiche alla mano, Palermo una “casa sicura”, consentendo ai cittadini ed ai turisti di viverla pienamente. Sul palco si sono avvicendati numerosi artisti che hanno intrattenuto, nel corso della serata e in un clima di festa, una folta platea.

A presentare la serata Sasà Salvaggio che sul palco ha accolto tanti ospiti made in Sicily, con la super visione artistica di Tiziano Di Cara. A calcare il palco i comici palermitani Salvo Piparo e Roberto Lipari, nuovo corrispondente di “Striscia la Notizia”. Nicola Virdis, “comico muto” finalista del format televisivo Italia’s Got Talent 2019. Vi sono stati, inoltre, tanti momenti musicali, iniziando con uno dei gruppi più amati in tutta la Sicilia, i Tinturia, continuando con la melodiosa voce lirica di Desiree Rancatore, che, fresca dal successo della Turandot al Teatro di Trieste, ha deliziato il pubblico del Teatro Massimo, accompagnata al pianoforte dal maestro Giuseppe Cinà, con un brano della tradizione siciliana “ E vui durmite ancora”.

Si è poi cimentato al piano un giovane Agente della Polizia di Stato con la passione per la musica, Filippo Barbetta, che ha eseguito un medley di brani di Ennio Morricone e Bach. A seguire, infine, il Gospel Project Choir diretto dal maestro Pietro Marchese, che ha concluso con un grande e coinvolgente finale. Una piacevole sorpresa gli auguri alla Polizia di Stato, giunti in teatro attraverso un videomessaggio, da parte di alcuni noti personaggi del panorama artistico nazionale: dal “one man show” Rosario Fiorello, a Francesco Renga, a Fabio Fazio, a Emanuela Aureli, a Pif, a Sergio Vespertino e Leo Gullotta. Originale e divertente anche il corto metraggio, che ha aperto la serata, pensato, creato ed interpretato dai poliziotti dell’XI Reparto Mobile di Palermo, dal titolo “Operazione Santa Claus”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento