Youtuber, imitatore e doppiatore: al Malox si ride in compagnia di Fabio Celenza

Uno YouTuber, un imitatore, un ridoppiatore, ma anche una persona che semplicemente è capace di fare ridere dal web alla tv. Questo è Fabio Celenza, che sarà il 12 luglio alle 21 al Malox in piazzetta della Canna. 

Nato nel 1987, a Vasto, Celenza si appassiona subito alla musica e, da adolescente, decide di voler fare il musicista. Inizia così a studiare chitarra. Dopo la scuola, si iscrive all’università per studiare inglese ma si accorge di voler dedicare più tempo alla musica. Abbandona l’università e si laurea al il Conservatorio D’Annunzio di Pescara in Popular Music. Nel Novembre 2015 le circostanze lo portano a diventare noto per i suoi doppiaggi comico-nonsense di rock star internazionali, caricati per sbaglio su You Tube, riuscendo a fondere in qualche maniera la passione per la musica alla carenza letteraria. Realizza doppiaggi di tanti personaggi (da Elio e le Storie Tese a Mick Jagger) e lo chiamano a collaborare importanti testate come Wired, Dmax e Colorado (Italia Uno). Da ottobre 2018 è collaboratore fisso della trasmissione di satira e approfondimento politico Propaganda Live (La 7) per i quali realizza un video alla settimana. Opening con la stand up comedy di Giuseppe Paternò.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • Castrum Superius, il palazzo dei Re Normanni in una mostra che porta indietro nel tempo

    • dal 15 maggio 2019 al 10 gennaio 2020
    • Palazzo Reale
  • La casa delle farfalle fa il bis e torna al Museo Riso, sarà patrimonio dei palermitani

    • dal 5 ottobre al 31 dicembre 2019
    • Museo Riso
  • Teatro Al Massimo, la Miracle Queen tribute band in concerto con la polifonia cori e archi

    • 16 novembre 2019
    • Teatro Al Masimo
  • Bim Bum Bam, giocattoli diventano opere d'arte: due mesi di mostra allo Steri

    • Gratis
    • dal 3 ottobre al 23 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale dello Steri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento