Vertenza 4U, incubo licenziamento per 85 operatori del call center

La Uilcom Sicilia annuncia che "non è stato raggiunto l'accordo con l'azienda. Dopo cinque procedure di mobilità, dunque, sembra si sia arrivati all'epilogo"

Niente accordo e la paura di perder il posto di lavoro diventa sempre più concreto. "La procedura di licenziamento che riguarda 85 lavoratori del call center 4U Servizi rimane ancora aperta. Domani è previsto un incontro a Palazzo delle Aquile con il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alle Attività produttive Giovanna Marano". Lo dice Giuseppe Tumminia, segretario della UilCom Sicilia. 

All'amministrazione cittadina i sindacati chiederanno "un intervento immediato e concreto per salvare questi lavoratori".Tumminia spiega che: "dopo cinque procedure di mobilità, dunque, sembra si sia arrivati all'epilogo: le ore di lavoro disponibili non sono sufficienti a garantire tutti i lavoratori e le commesse continuano ad essere spostate da una societàall'altra e tra gli azionisti c'è sempre lo stesso imprenditore a capo di 4U. Il licenziamento così è sempre più vicino. Solleciteremo Wind a farsi carico dell'accordo di un anno fa, in Prefettura, riguardante il cambio di appalto, da 4U ad Abramo, della gestione dei clienti Wind. Rispetto al piano originale sono transitati, infatti, meno lavoratori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento