Zen, abbandonano in strada rifiuti ingombranti per protesta: "In un anno è successo 50 volte"

La denuncia del vicesindaco Fabio Giambrone e il presidente della Rap Giuseppe Norata: "I residenti del quartiere non combattano l'illegalità con l'illegalità"

I rifiuti ingombranti abbandonati stanotte allo Zen - foto Ansa

Abbandonano in strada diversi rifiuti ingombranti per protesta. E' successo la scorsa notte allo Zen. Un fatto "grave" commentano a distanza di qualche ore il vicesindaco Fabio Giambrone e il presidente della Rap Giuseppe Norata. "Pur comprendendo il disagio dei cittadini per la presenza di ingombranti, non è pensabile combattere i comportamenti illegali dei mafiosi che abbandonano in modo organizzato i rifiuti per strada con atti e comportamenti che sono certamente anch'essi al di fuori della legalità", dicono in coro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giambrone e Norata poi svelano un dato: "Nell'ultimo anno la Rap è intervenuta almeno 50 volte in diverse zone all'interno dello Zen per rimuovere ingombranti abbandonati illecitamente". "Proprio quella oggetto della protesta - dicono - è una di quelle aree che rientra nel piano di installazione di telecamere contro l'abbandono illecito a cui Comune, Rap e polizia municipale stanno lavorando. Dai cittadini ci aspettiamo di fare fronte unito contro chi sporca la città; ci aspettiamo che denuncino, segnalino alle forze dell'ordine e con queste collaborino per identificare, isolare e colpire chi sporca la città. Proteste - concludono Giambrone e Norata - che rischiano di mettere sullo stesso piano la Rap e i mafiosi che organizzano e gestiscono un sistema scientifico di smaltimento illecito dei rifiuti sono soltanto un favore, sia pure involontario, fatto a questi ultimi" . 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento