Sguardo di troppo alla moglie, il marito gli stacca un orecchio

E' accaduto in via Pirri, nei pressi della stazione centrale. La vittima è un posteggiatore abusivo tunisino, adesso ricoverato all'ospedale Civico. L'aggressore è stato denunciato a piede libero dalla polizia

Via Rocco Pirri

Lui, lei, l'altro e... un coltello. E' finita nel sangue una lite scoppiata per motivi di gelosia in via Rocco Pirri, nei pressi della stazione centrale. Un palermitano di 47 anni ha aggredito con un coltello, tagliandoli letteralmente il lobo, un tunisino di 31 anni. All'origine del gesto gli sguardi, a quanto pare insistenti, rivolti alla moglie dell'aggressore.

Tutto è accaduto ieri sera. Il 47enne, infastidito dalle attenzioni che a suo dire il tunisino rivolgeva alla sua donna, lo ha affrontato. Non a parole, ma con i fatti. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il palermitano ha preso un coltello e ha raggiunto il rivale. Ha avvicinato il tunisino, posteggiatore abusivo, e lo ha ferito per poi fuggire. La vittima, con il lobo mozzato, ha iniziato a urlare per il dolore destando l'attenzione dei passanti. Sul posto sono giunte diverse pattuglie e il 118. L'uomo è stato soccorso e condotto all'ospedale Civico. Adesso è ricoverato nel reparto di Chirurgia. Gli agenti hanno identificato il presunto aggressore e lo hanno denunciato a piede libero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperone sotto shock, annuncia suicidio su Facebook e si toglie la vita

  • E' morto "U Zu Totò", per 50 anni ha fritto panelle e crocchè accanto alla Fiera

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

Torna su
PalermoToday è in caricamento