Uccelli protetti in vendita a Ballarò, appello a Mattarella: "Ripristinare la legalità"

A scrivere al Presidente della Repubblica i volontari del Cabs che da tempo denunciano irregolarità tra i banchi del mercato: "Sarebbe bello vedere almeno un volta una divisa della polizia municipale"

"Anche ieri a Ballarò, tra via Giovanni Naso e via Nino Martoglio, erano in vendita centinaia di uccelli protetti", la denuncia arriva ancora una volta ad Cabs, il gruppo di volontari in prima linea contro il bracconaggio. Dopo aver lanciato diversi appelli alle istituzioni locali per contrastare la vendita della fauna protetta nel mercato, i volontari hanno deciso di rivolgersi al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

"Ci appelliamo a Lei - scrive il Cabs a Matterella - anche come cittadino di Palermo. Non si può più ignorare quello che avviene la domenica mattina a Ballarò, tra centinaia di animali venduti illegalmente, pesci spada sotto misura venduti alla luce del sole, gente che propone alla vendita ricotta prodotta in strada in barba alle norme sanitarie e con latte di ignota provenienza trasportato in pentoloni all'interno dei bagagliai. Uno scenario, forse, degno di un covo di pirati ottocenteschi. Uno scenario che qualcuno vorrebbe nascondere spargendo proclami da grande statista, presentando una città dagli improbabili, quanto tragicomici, contorni mitteleuropei".

Ieri denunciano i volontari "all'interno di piccolissime gabbie vi erano numerose decine di volatili ammassati e terrorizzati, in una sporcizia indicibile". Irregolarità riscontrate dal Cabs anche lo scorso 23 ottobre.

"Sarebbe bello – concludono i volontari - vedere almeno un volta, proprio in quelle vie, un divisa della polizia municipale, così come richiesto da un ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale il 2 agosto del 2016. Siamo certi che il Presidente della Repubblica saprà intervenire nelle più opportune maniere, affinché venga accolto un appello che è innanzi tutto in favore della legalità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento