"Noi in coda mentre la città dorme": notti insonni per il turno al Centro per l'impiego

Continuano i disagi in via Praga: ufficio in tilt a causa della lentezza del portale Anpal e della carenza di strutture informatiche efficienti. E' ressa ogni giorno. Il racconto di un lettore a PalermoToday: "C'è chi dorme in macchina e chi si accampa alla meglio per essere servito prima della chiusura"

Notti insonni per prendere il turno al Centro per l'impiego. La ressa davani all'ufficio di via Praga - l'unico esistente in città - inizia la sera del giorno prima, con persone costrette a dormire in macchina o ad accamparsi alla meglio per "guadagnare" i primi posti nella lista che quotidianamente viene compilata. Mentre la città dorme, c'è chi fa già la coda. 

l Centro per l'impiego, aperto dalle 9 alle 13, da settimane si registrano notevoli disagi, sfociati spesso in aggressioni verbali contro il personale. Il motivo? Da un lato la concentrazione in questo periodo di una serie di scadenze relative a progetti e programmi di avvio al lavoro, che hanno richiamato migliaia di persone agli sportelli; dall’altro la lentezza del portale Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro), la carenza di attrezzature informatiche efficienti, computer e stampanti, nonchè di materiali di cancelleria, come carta e toner.

Parla di "notti di ordinaria follia" un lettore di PalermoToday, che ha documentato con foto le code in via Praga. "La gente - aggiunge - è costretta a mettersi a turno la sera del giorno prima per assicurarsi un posto ed essere servito prima della chiusura. Un'unica misera sede per un Comune di oltre 600mila abitanti non è normale. Sono a turno per un maledetto foglio di disponibilità al lavoro che non si può fare più online, perché la copia cartacea va comunque ritirata in sede. Complimenti alla nostra classe dirigente!".

“Chiediamo al Governo regionale - dichiara così il segretario generale di Confintesa Palermo, Domenico Amato - di accreditare, per il rilascio del foglio di disponibilità al lavoro, i patronati come avveniva in precedenza, così da dare respiro alle attività esclusive del centro per l’impiego che ha già un notevole afflusso di utenza a causa del raggruppamento di più scadenze nell’imminente” .

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

Torna su
PalermoToday è in caricamento