Treno per l'aeroporto, stavolta ci siamo: prima corsa entro metà ottobre

E' la sensazione che emerge dalla riunione fiume che si è tenuta in Prefettura, dove le parti in causa si sono confrontate per discutere dell’approvazione definitiva dei piani di emergenza e soccorso che riguardano le gallerie Notarbartolo, Francia, San Lorenzo e Tommaso Natale

Una delle gallerie del passante ferroviario

Dopo più di tre anni di stop manca veramente poco. I treni da Palermo all’aeroporto di Punta Raisi sono pronti a mettersi in viaggio. Entro la metà di ottobre i convogli “Jazz” dovrebbero cominciare il servizio di trasporto per i passeggeri dalla città al Falcone e Borsellino. E' quello che emerge dalla riunione fiume che ieri si è tenuta in Prefettura, dove le parti in causa si sono confrontate nel pomeriggio per discutere dell’approvazione definitiva dei piani di emergenza e soccorso che riguardano le gallerie Notarbartolo, Francia, San Lorenzo e Tommaso Natale del passante ferroviario.

Il prefetto Antonella De Miro ha messo attorno a un tavolo oltre 20 rappresentanti degli enti coinvolti, tra cui i vertici e i tecnici di Rfi, le forze dell’ordine, 118, Protezione civile, Comune di Palermo per la concertazione e la definizione dei piani che sono stati varati

Lo stallo sembra essere superato. Ad agosto la prefettura aveva approvato il piano di emergenza e soccorso delle gallerie Notarbatolo-Francia e Capaci, con l’aggiornamento dei rispettivi piani di emergenza e soccorso. Poi però era arrivata la brusca frenata, al punto che in tanti avevano parlato di "maledizione".

L’inaugurazione, infatti, che era in un primo tempo fissata per lo scorso 9 settembre, era stata rimandata proprio per lo stop ai piani di sicurezza delle gallerie. Mancavano cioè i piani propedeutici all’autorizzazione da parte dell’Agenzia nazionale nazionale per la sicurezza delle ferrovie. Ora ci siamo: a inizio settimana c’è stata la prova in galleria dei vigili del fuoco; ed è stata già programmata per domani una ulteriore esercitazione di emergenza per verificare sul campo quanto elaborato e previsto nei piani.

Al momento il collegamento fra la stazione Notarbartolo e l'aeroporto Falcone Borsellino è garantito con autobus sostitutivi. I bus effettuano le fermate nei piazzali antistanti le stazioni, con l’eccezione di: Palermo La Malfa (strada statale 113, in corrispondenza del n. 289), Palermo Cardillo (strada statale 113, in corrispondenza del n. 91), Isola delle Femmine (in corrispondenza della fermata Amat Piano Levante, via Palermo – di fronte al bar “Gran Caffè”), Punta Raisi (presso capolinea bus aerostazione lato “arrivi”).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • Incidente in moto, morto cuoco palermitano di 36 anni a Padova

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • "Tale e quale show", palermitana stupisce tutti con l'interpretazione di Lady Gaga

Torna su
PalermoToday è in caricamento