Trappeto, i genitori gli negano sigarette: giovane picchia il padre e distrugge casa

Al culmine di una lite familiare, esplosa per futili motivi, un giovane di 24 anni si è prima scagliato contro i genitori e dopo ha distrutto oggetti e mobili dell'appartamento. Poi si è scagliato contro i carabinieri intervenuti per bloccarlo

Un nuovo episodio di violenza all'interno delle mura domestiche quello andato in scena nella scorsa notte a Trappeto. Protagonista un giovane di 24 anni, poi arrestato dai carabinieri per i reati di lesioni personali, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale. Anche in questo caso a farne le spese sono stati i genitori del ragazzo, contro i quali il ventiquattrenne si è scagliato al termine di una furibonda lite familiare, esplosa - secondo quanto fanno sapere i carabinieri - dopo che i genitori gli avevano negato le sigarette.

Stando a quanto accertato, il giovane, all'apice dell'ennesima discussione, avrebbe ripetutamente minacciato e poi aggredito fisicamente il padre provocandogli alcune contusioni ed escoriazioni che, successivamente, hanno richiesto il trasferimento al pronto soccorso dell’Ospedale Civico di Partinico.

Non contento, il giovane poi ha sfogato la sua rabbia anche contro gli oggetti e i mobili dell'abitazione danneggiandoli completamente. A porre fine al comportamento violento del giovane è stato l'intervento dei carabinieri di Partinico. Ma il ragazzo si è scagliato contro gli stessi militari, che tentavano di calmarlo, procurando loro lievi ferite prima di essere definitivamente neutralizzato e arrestato. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna a seguito del quale, dopo la convalida dell’arresto è stato sottoposto all’obbligo della presentazione alla polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento