Scandalo Tav in Toscana, arrestato Bellomo: il Pd lo sospende

Il geologo palermitano avrebbe commesso dei presunti illeciti come membro della commissione Via del ministero per l'Ambiente. Lupo: "Mi auguro che possa al più presto dimostrare la propria estraneità ai fatti che gli vengono contestati"

Camicia bianca e solito look con barba e occhialini da intellettuale, Walter Bellomo, arrestato ieri mattina nell'ambito dell'inchiesta sulla Tav di Firenze per presunti illeciti commessi come membro della commissione Via del ministero per l'Ambiente, solo domenica sedeva tra le prime file di una iniziativa politica a Palermo a sostegno di Gianni Cuperlo, candidato alla segreteria nazionale del Pd, anche se tra i democratici viene collocato in area renziana.

E oggi il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, d'intesa con la commissione nazionale di Garanzia, come previsto dallo statuto, lo ha sospeso da tutti gli organismi di partito e dall'albo degli iscritti dopo la notizia del suo arresto. "Avendo piena fiducia nella magistratura - aggiunge Lupo - mi auguro che Bellomo possa al più presto dimostrare la propria estraneità ai fatti che gli vengono contestati".

Da anni impegnato in politica, Bellomo ha fatto parte del Pci e poi delle sue diramazioni. Il picco della carriera lo raggiunge nel 1996, quando viene eletto segretario cittadino del Pds, a Palermo. Da allora però il suo percorso nel partito è stato difficile: tornò alla ribalta qualche anno dopo, mettendosi a capo dell'area sinistra ecologista del partito, senza troppo successo, e cercando gloria schierandosi a fianco di alcuni big del Pds-Ds. Non è mai riuscito a strappare una candidatura nè all'Assemblea regionale nè in Parlamento, per lui solo consulenze, ottenute grazie al partito e alla sua professione di geologo. (Ansa)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento