Eroina a Ballarò: sorpreso mentre spaccia, arrestato 23enne

Operazione della polizia: un giovane nigeriano è stato arrestato in flagranza di reato. L'accusa è detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

La droga sequestrata (e i soldi)

E' stato sorpreso in strada, a Ballarò, con numerose dosi di eroina appositamente confezionate e pronte per essere spacciate. La polizia - nell’ambito di articolate attività info-investigative, mirate alla prevenzione ed al contrasto del traffico di droga a Palermo - ha tratto in arresto  Aloyshus Decent, 23enne nigeriano,

E' successo in via del Bosco, dove ai poliziotti della Squadra mobile, sezione “contrasto al crimine diffuso”, impegnati nelle attività di controllo, non è sfuggita la presenza del ragazzo che si aggirava con fare nervoso. "Pertanto - spiegano dalla questura - hanno deciso di fermarlo per ulteriori accertamenti. La loro intuizione si è rivelata esatta: il giovane, infatti, poi identificato (era già noto per i suoi precedenti in materia di droga) è stato trovato in possesso di 45 involucri di eroina, nonché di due cellulari, di un ipad e di denaro contante, pari a circa 125 euro probabile provento dell’attività illecita".

Nello stesso contesto gli agenti hanno inoltre registrato sul posto frequenti e fugaci contatti tra il giovane e alcune persone, poi risultate clienti, provenienti dalla provincia. Il 23enne è stato quindi tratto in arresto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato al Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento