Sesso e videotape al "La Torre", il filmato sul web: indaga la polizia

Una "sveltina" consumata da due giovani nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale viene ripresa dalle telecamere della sorveglianza. Qualcuno la mette in rete e il video diventa virale. La direzione: "Accerteremo responsabilità e prenderemo provvedimenti"

Un rapporto sessuale fugace consumato nel parcheggio sotterraneo de “La Torre” – ripreso dalle telecamere del centro commerciale - diventa un video virale che viaggia di smartphone in smartphone a Palermo. Le immagini sono esplicite: lui che si spoglia, lei che si appoggia al muro ed entrambi che danno vita all’amplesso. Quello che non potevano sapere i due giovani è che dietro lo schermo qualcuno con un cellulare ha filmato tutto. E non si è limitato a tenerlo per sé. Ma ha deciso di condividerlo con qualche amico. Il risultato è che in poche ore il video ha fatto il giro dei social network: Whatsapp, Facebook e YouTube.

Quel qualcuno ora però rischia grosso. Perchè il commissariato di polizia Zisa-San Lorenzo ha aperto un’indagine per accertare eventuali responsabilità su chi ha contribuito alla diffusione del filmato. Al momento non ci sono indagati, nè ipotesi di reato. Ma si tratta sicuramente di una violazione della privacy. Anche in considerazione del fatto che la ragazza in questione è una minorenne. Anche i due giovani rischiano una denuncia per “atti osceni in luogo pubblico”.

I vertici del centro commerciale, che si trova tra Borgo Nuovo e il Cep, vogliono vederci chiaro. E per questo hanno anche loro hanno fatto partire un’indagine interna. In una nota del direttore Tommaso Brunetti si legge che "in merito al video diffuso dai social media su cui c’è un'indagine in corso da parte della polizia di Stato, il centro commerciale La Torre tiene a precisare di essere naturalmente estraneo ai fatti ed è, anzi, nostra intenzione e volontà accertare le responsabilità e prendere tutti i provvedimenti del caso. Da un lato, infatti, è senza dubbio deplorevole la condivisione del filmato in difesa del diritto alla privacy, dall’altro – conclude la nota - il centro commerciale La Torre non può certo prevedere i comportamenti dei singoli. Ci preme sottolineare, infine, che anche il centro commerciale è parte lesa per quanto avvenuto”.

Intanto la polizia postale ha rimosso il video dai canali dov’era stato incautamente postato. Ma riuscire a fermarne la condivisione su Whatsapp, con i volti dei due giovani ben visibili, è un’impresa ardua se non impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento