"Sanità in agonia e dal governo solo annunci", dirigenza medica in agitazione

I sindacati Anaao, Aaroi, Cgil, Cisl, Uil, Cimo, Fassid e Fvm denunciano una "grave situazione di paralisi" e i rischi per la sicurezza "nelle aree d'emergenza e pronto soccorso"

Sindacati dei medici sul piede di guerra. Le organizzazioni sindacali della dirigenza medica - Anaao, Aaroi, Cgil, Cisl, Uil, Cimo, Fassid, Fvm - hanno proclamato lo stato di agitazione e denunciano una "grave situazione di paralisi e di agonia in cui versa la sanità siciliana".

"A dieci mesi dall'insediamento del governo regionale - denunciano i sindacati - emerge un bilancio fallimentare della programmazione e della governance della sanità in Sicilia. La pazienza è ormai esaurita e non è più tollerabile assistere ai quotidiani annunci di mirabilie del governo regionale in ambito sanitario a fronte di una reale paralisi del sistema".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, il dito è puntato sul mantenimento di "commissari ormai delegittimati" alla guida delle aziende sanitarie che causa una "grave paralisi amministrativa", sulla "conclamata mancanza di trasparenza nel processo di nomina dei futuri direttori generali per i quali è assolutamente necessario avere certezza e garanzia di competenza piuttosto che di appartenenza al fine di non ripercorrere sentieri spartitori già visti nel passato". E ancora, i sindacati dei medici denunciano l'elaborazione di una rete ospedaliera "frutto di una politica dirigista e verticistica" ed "economicamente insostenibile, ricca di sperequazioni territoriali e lontana anni luce dal decreto Balduzzi"; la paralisi nei processi di assunzione e stabilizzazione del personale; aree d'emergenza e pronto soccorso "ancora a forte rischio sicurezza oltre che in carenza di personale" e, infine, "l'assoluta mancanza di confronto e di corrette relazioni sindacali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento