Caos rifiuti, il sindaco di Ficarazzi chiede l'intervento del Prefetto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il sindaco di Ficarazzi, facendo riferimento alla nota prot. 21/2018 (allegata alla presente) con la quale la Ditta Eco Ambiente Italia srl evidenzia le problematiche relative allo smaltimento finale delle frazioni prodotte (sopravaglio – sottovaglio stabilizzato cer 191212 ) a causa della chiusura dell’impianto di Bellolampo per sopraggiunti limiti di capacità ed all’evidente ostruzionismo posto in essere dalla Oikos spa che causa lo stallo dei mezzi carichi di rifiuti in attesa di conferimento;

Considerata l’assenza di altri siti dove conferire i rifiuti di che trattasi già a partire dalla data odierna, così come comunicato dalla Eco Ambiente Italia srl;  Atteso che quindi a partire dalla data odierna non sussiste la possibilità di eseguire il servizio di raccolta rsu nel territorio comunale; Stante che tale gravissima situazione sta causando nel territorio comunale e nei pressi degli edifici scolastici, l’accumulo di ingenti quantitativi di rifiuti urbani, fonte di mefitiche esalazioni e di possibili danni per la salute pubblica specie per la popolazione scolastica, che si trova costretta a transitare o sostare nelle vicinanze di predetti cumuli.

Ritenuto che per quanto sopra esposto, possano ricorrere i presupposti dell’adozione, quale Ufficiale di Governo, di un provvedimento contingibile ed urgente inteso a sospendere temporaneamente le attività didattiche degli edifici scolastici di ogni ordine e grado presenti nel territorio di Ficarazzi al fine di salvaguardare la salute della popolazione scolastica. Chiede al Prefetto di adottare le più opportune iniziative nei confronti di coloro che si rendono responsabili delle problematiche di che trattasi, al fine di ripristinare nel più breve tempo possibile lo svolgimento del servizio di raccolta RSU ed evitare nocumento alla salute pubblica e disagi allo svolgimento delle normali attività scolastiche.
Sicuro di un sollecito riscontro, si porgono distinti saluti.


 

Torna su
PalermoToday è in caricamento