Palermitano sequestrato nel parcheggio di una discoteca, picchiato e rapinato: 2 arresti

Quarantacinquenne tenuto in ostaggio perché volevano che rivelasse i codici del bancomat e della carta di credito. E' successo nella notte tra sabato e domenica in provincia di Treviso

Lo hanno picchiato, derubato e tenuto in ostaggio perchè volevano che lui rivelasse i codici del bancomat e della carta di credito. Il protagonista del racconto della notte da incubo è un palermitano di 45 anni. Adesso i carabinieri hanno arrestato un 20enne e un 23enne di Maddaloni (Caserta). E' successo tra le province di Treviso e Venezia. La vittima è stata sequestrata nel parcheggio di una discoteca e malmenata. 

La rapina

L'episodio risale alla notte tra sabato e domenica. Il 45enne stava riposando nella sua macchina prima di tornare a casa, dopo una serata all'interno di un locale di Spresiano. I due giovani inizialmente gli hanno chiesto un passaggio. Vedendo che non c'era modo di convincere il palermitano (che non li conosceva), lo hanno aggredito e si sono fatti consegnare le chiavi, il cellulare e il portafogli. 

Il sequestro 

Uno di loro si è messo al volante dell'auto del 45enne, l'altro si è seduto dietro insieme alla vittima. Hanno guidato a lungo, almeno una trentina di chilometri, fino a Caposile e qui hanno deciso di fermarsi nelle vicinanze di un bar. Per gli investigatori, stando alla prima testimonianza fornita dal palermitano, i sequestratori volevano sapere i codici delle carte per raggiungere una banca e prelevare. Questo spiegherebbe l'averlo tenuto così a lungo in ostaggio. 

L'arresto

Fortunatamente un passante si è accorto di ciò che stava accadendo e ha lanciato l'allarme. I militari, raggiunta l'auto, hanno raccolto dal 45enne una veloce descrizione dei due sequestratori e non molto distante li hanno fermati, mentre vagavano a piedi dopo aver abbandonato il bottino. Entrambi sono stati arrestati per sequestro di persona e rapina. La vittima ha riportato una prognosi di 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento