Bonagia, rapina al distributore di benzina: ferito dipendente

Preso di mira il Q8 di viale Regione. Un impiegato è stato colpito a una gamba da un colpo di pistola ad aria compressa. Caccia a due malviventi, fuggiti via a bordo di uno scooter

Momenti di paura in un distributore di benzina Q8 di viale Regione siciliana, nella zona di Bonagia. Intorno alle 15.30 due rapinatori, giunti in scooter, hanno assaltato l'impianto, cogliendo di sorpresa gli impiegati. Un benzinaio è rimasto ferito a una gamba da un colpo di pistola ad aria compressa. Si tratta di un dipendente bengalese di 36 anni. I rapinatori sono entrati in azione con uno scaldacollo e il volto coperto dal casco. Gli hanno intimato di consegnare i soldi. L'impiegato ha abbozzato una reazione e i malviventi hanno sparato, colpendolo al ginocchio sinistro. I rapinatori hanno portato via l'incasso, per poi dileguarsi in sella a un Free, imboccando viale Regione siciliana contromano.

La vittima è stata medicata sul posto e ha avvisato la polizia. Sul posto è anche arrivata un'ambulanza del 118 e l'impiegato è stato portato in ospedale. Il bottino si aggirerebbe intorno ai 250 euro. Sull'episodio indagano i carabinieri. Impegnate varie gazzelle che stanno cercando i rapinatori anche nelle zone limitrofe.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Il caso Biondo a Le Iene, il mistero del colpo in testa e dei tweet prima del ritrovamento | VIDEO

  • Politica

    Ex Province, l'assessore Grasso vola a Roma: "Date alla Sicilia le stesse risorse delle altre Regioni”

  • Politica

    Strade e ferrovie nell'Isola? Poche e malridotte: così i siciliani vedono "due Italie"

  • Cronaca

    Termini, gli operai Blutec tornano in piazza: "Vogliamo certezze per il futuro"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento