Assalto in via Ernesto Basile, rapinato distributore di benzina Eni

Un malvivente è entrato in azione a volto coperto e armato di pistola. Ha minacciato un dipendente e si è fatto consegnare il bottino (circa 150 euro). Indaga la polizia

Rapina al distributore Eni di via Ernesto Basile (foto Google street view)

Rapinato distributore di carburante di fronte all’università. Un uomo a volto coperto e armato di pistola ha colpito ieri sera all’Eni di via Ernesto Basile, l’impianto che si trova all’altezza della facoltà di Chimica. Sull’episodio indaga la polizia.

Secondo quanto riferito dal dipendente che ha ricevuto la “visita”, il malvivente è arrivato a bordo di uno scooter, si è diretto verso lui e lo ha minacciato. Poi lo ha costretto a consegnare i soldi che aveva in tasca, l’incasso di qualche ora di lavoro: il bottino ammonterebbe a circa 150 euro.

Una volta arraffato i contanti il bandito è tornato in sella al suo scooter, forse un Honda Sh, ed è scappato in direzione di corso Tukory. Dopo aver ascoltato il racconto del dipendente gli agenti hanno acquisito le immagini di alcune telecamere che potrebbero incastrare il rapinatore e hanno avviato le indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • In quello di fronte mai?

  • Avatar anonimo di Tony x
    Tony x

    Avete notizie dei rapinatori con il suv nero?tutto e' finito senza notizie

    • Sono morti tutti.

    • Quelli del SUV Nero Avranno il SUV Dal Meccanico sono spariti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il camionista palermitano che sognava una strage in nome dell'Isis: convalidato il fermo

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, provincia di Palermo sul podio nazionale: accolte 26.204 istanze

  • Cronaca

    "Calmi, nessuno si farà male": con le tute da imbianchino e la pistola rapinano Carrefour

  • Cronaca

    Villabate, furto in chiesa durante la Settimana Santa: rubati il pc del parroco e le offerte

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento