Ragazzino palermitano di 13 anni armato canta canzone neomelodica e spara

Individuato l'adolescente ripreso nel video diventato virale (l'episodio si è verificato a Napoli): la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni del capoluogo campano ha aperto un fascicolo per il coordinamento delle indagini del caso

Armato di pistola - dopo aver cantato un brano neomelodico napoletano dedicato ai detenuti - spara un colpo in aria. L'autore della "bravata", diventata virale in questi giorni, sarebbe un palermitano. I fatti sono avvenuti a Napoli durante la notte di Capodanno. Il video - nel quale viene rappresentato un adolescente - è stato pubblicato su Facebook e in poco tempo ha ottenuto migliaia di visualizzazioni. E proprio alla luce della viralità e del conseguente allarme sociale destato dal video, la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Napoli ha tempestivamente aperto un fascicolo per il coordinamento delle indagini del caso.

Canta e spara per festeggiare l'anno nuovo | VIDEO

Grazie agli accertamenti complessi condotti dal compartimento polizia postale e delle Comunicazioni di Napoli, mediante consultazione incrociata di fonti aperte e di banche dati di polizia, ieri il protagonista del video è stato identificato in un giovane palermitano di 13 anni, cresciuto in un contesto difficile, in cui lo stesso minore e i componenti della sua famiglia sono stati segnalati più volte all’autorità giudiziaria per reati contro il patrimonio.

Inizialmente si pensava che il bambino ripreso fosse originario di Napoli, per il fatto che il protagonista del video si esibisce nel canto di un brano di musica neomelodica in lingua napoletana. Il ragazzino avrebbe sparato per festeggiare l'anno nuovo.

Prima che il post fosse oscurato, il video aveva totalizzato oltre 123mila visualizzazioni, 1057 condivisioni, 876 commenti (molti quelli di gradimento, ndr) e ben 264 apprezzamenti, non tutti positivi come il noto "Mi Piace". A rendere nota la presenza del video su Facebook è stato il consigliere dei Verdi della Regione Campania Francesco Emilio Borrelli, il quale, attraverso un comunicato, ha chiesto l'immediato intervento dei servizi sociali. Il brano è stato scritto da un cantante neomelodico napoletano ed è dedicato a chi è stato privato della libertà, come i carcerati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

Torna su
PalermoToday è in caricamento