"Pino Puglisi tra i patroni di Palermo", Orlando: "Richiesta inviata al Papa"

L'appello lanciato su internet dal primo blog dedicato al sacerdote: "Sarebbe un ulteriore passo dopo la beatificazione come martire". Il Sindaco: "Non solo condivido e aderisco all'iniziativa, ma l'Amministrazione si è già mossa"

Il Beato Pino Puglisi sia inserito tra i patroni di Palermo. "Dopo la beatificazione come martire (la prima vittima della mafia ad avere questo riconoscimento), da parte della Chiesa sarebbe un ulteriore passo avanti, un gesto simbolico per consegnare alle generazioni future un esempio concreto di santità". E' questo l'appello lanciato su internet dal primo blog dedicato al sacerdote (www.beatopadrepuglisi.it).

Un appello subito raccolto dal sindaco Leoluca Orlando. “Non solo condivido e aderisco all’iniziativa lanciata da Francesco Deliziosi, per far sì che Padre Puglisi sia inserito fra i patroni di Palermo, ma dico anche che l’Amministrazione di Palermo si è già mossa in tale direzione, inviando tramite la mia persona, una missiva al Sommo Pontefice lo scorso 29 settembre 2014”.  E’ quanto scrive in una nota il sindaco.

”La Segreteria di Stato di Papa Bergoglio - aggiunge Orlando - con nostra grande gioia ci ha riposto il 18 novembre dell’anno scorso, comunicandoci che 'circa l’istanza da lei formulata, mi prego di informarla che la suddetta lettera, fatta oggetto di considerazione da parte del Santo Padre, è stata trasmessa per competenza alla Prefettura della Casa Pontificia'. 'Per quanto riguarda la richiesta di Patronato - si legge nella lettera di risposta della Segreteria di Stato - è bene che essa sia studiata ed avanzata, in accordo con l’Autorità ecclesiastica locale”.

Il sindaco di Palermo spiega che, nella lettera indirizzata al successore di Pietro, si chiedeva di “poter annoverare fra i patroni di Palermo, il beato Padre Pino Puglisi, in quanto sarebbe un grande privilegio e un segnale di liberazione, non solo per i giovani e per i poveri. Sono certo che l’intera città di Palermo e i siciliani tutti condividono tale proposta”.

Potrebbe interessarti

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Fare la spesa risparmiando, 10 regole d'oro che i palermitani spreconi dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

  • Lo Stato mette in (s)vendita i suoi tesori: ci sono 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento